Commissione Europea: procedura d’infrazione aperta per l’Italia

Avviata la procedura d’infrazione al Governo italiano per il mancato rispetto della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia. Il Governo ha ora 60 giorni per rispondere alla richiesta di informazione della Commissione europea all’energia sulla Legge 133 e sulla sua compatibilità con la direttiva comunitaria. La legge 133 che è entrata in vigore il 22 agosto 2008, abroga i commi del DLgs 192/05 relativi: all’obbligo d’allegazione dell’ACE (o AQE) agli atti di trasferimento a titolo oneroso e locazione degli edifici, alla nullità di contratto in assenza di ACE (o AQE), resta però in vigore l’obbligo di redigere l’attestato.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Certificazione energetica degli edifici, Normativa, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento