Effetti devastanti dell’inquinamento sulla salute

Pubblicato dall’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) uno Studio che denuncia che il 13 % dei decessi annuali nell’Unione Europea sono legati a inquinamento atmosferico e acustico, ondate di calore ed esposizione a sostanze chimiche pericolose 

Agenzia Europea dell'ambiente: Effetti devastanti dell'inquinamento sulla salute

Che gli effetti del cambiamento climatico si facessero sentire anche sulla nostra salute è cosa tristemente nota, ma forse l’effettiva portata di questo legame non è chiara per tutti.

L’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) ha pubblicato il Rapporto “Healthy environment, healthy lives: how the environment influences health and well-being in Europe” dedicato a quanto l’ambiente e, quindi, l’inquinamento influenzi la salute e il benessere dei cittadini europei, da cui emergono dati davvero allarmanti.

Se, infatti, si nota un maggior impegno dei paesi dell’Unione verso i temi del Green Deal e della sostenibilità ambientale, il Rapporto segnala che è necessario che vengano attuate azioni più forti, per proteggere prima di tutto le categorie più vulnerabili della popolazione dai rischi ambientali.

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha confermato una volta in più quanto sia profondo il legame tra l’ambiente, i  sistemi sociali e la salute e che tutti i paesi su questi aspetti devono investire per garantire un futuro più inclusivo e sostenibile.

Basti pensare che l’inquinamento atmosferico e acustico, legati alle attività antropiche, sono responsabili del 13% dei decessi ogni anno in Unione Europea.

Più nel dettaglio sono circa 400.000 le morti premature all’anno nell’UE a causa dell’inquinamento dell’aria,  12.000 quelle legate all’inquinamento acustico, a cui seguono i decessi dovuti agli effetti del cambiamento climatico, in particolare alle ondate di calore.

Particolarmente colpite le regioni dell’Europa orientale, in Bosnia-Erzegovina sale al 27 % il tasso di decessi legati all’ambiente, mentre in Islanda e in Norvegia la percentuale scende al 9.

Sono sicuramente più colpite le società in cui si sommano i problemi sociali, di salute e di povertà a quelli legati all’inquinamento ambientale. Anche pensando all’impatto del COVID-19 sulle comunità, i primi studi suggeriscono che l’inquinamento atmosferico e la povertà possono essere collegati a tassi di mortalità più elevati.

E’ quindi indispensabile che in tutta Europa vengano messi in campo interventi di supporto e lotta al cambiamento climatico nei confronti delle comunità più fragili, che spesso sono esposte a livelli maggiori di inquinamento e rumore e ad alte temperature.

Il Rapporto sottolinea che è necessario un approccio integrato alle politiche ambientali e sanitarie per affrontare i rischi ambientali, proteggere i più vulnerabili, aumentare gli spazi verdi e blu a sostegno della salute e del benessere.

Gli spazi verdi e blu mantengono le città più fresche durante le ondate di calore, limitano le inondazioni, riducono l’inquinamento acustico e favoriscono la biodiversità urbana.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento