Fotovoltaico: 8 milioni per gli edifici pubblici in Lombardia

Approvata dalla Regione Lombardia una delibera che mette a disposizione 8 milioni per l’installazione di pannelli fotovoltaici negli edifici Aler, con l’obiettivo di arrivare a una potenza totale minima di 4 megawatt tra il 2021 e il 2022 

Fotovoltaico: 8 milioni per gli edifici pubblici in Lombardia

La Regione Lombardia nei giorni scorsi ha approvato una delibera, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, insieme agli assessori alle Politiche sociali abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, e agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni, Massimo Sertori, che mette a disposizione 8 milioni di euro per l’installazione del fotovoltaico negli edifici residenziali Aler.

L’obiettivo della Regione è che ne biennio 2021/2022 venga installata una potenza totale minima di 4 megawatt (4000 kilowatt) sulle coperture degli edifici adibiti a Servizi abitativi pubblici (Sap), riqualificando energeticamente, se necessario, i tetti.
Una convenzione approvata prevede che l’80% delle risorse venga utilizzato nell’anno in corso e il 20% il prossimo anno. Gli interventi dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre del 2021.

E’ molto soddisfatto l’Assessore Cattaneo che sottolinea che questa misura permette di contrastare la povertà energetica, aiutando le famiglie in maggiore difficoltà e, grazie ad essa, “potrà essere incrementata la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, obiettivo in linea con la politica di decarbonizzazione di Regione Lombardia”. Gli incentivi entrano a far parte delle misure previse dalla legge regionale 16/2016 che disciplina servizi abitativi pubblici.

L’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, se in esubero dopo che saranno state coperte le esigenze delle utenze comuni dell’immobile, potrà essere utilizzata anche a copertura dei fabbisogni degli inquilini stessi.

L’Assessore Sertori spiega che “I fondi e la potenza minima degli impianti da installare verranno assegnati alle Aler a seconda del patrimonio edilizio residenziale posseduto, sulla base dei dati dell’Anagrafe regionale”.

L’Assessore Bolognini sottolinea che gli incentivi economici della produzione fotovoltaica “costituiranno una entrata vincolata ai fondi che abbiamo costituito (l.r. 16/2016) per calmierare il mercato e tutelare le fasce più deboli, intervenendo in situazioni di particolare disagio abitativo”. Aiuteranno inoltre a coprire i mancati introiti delle Aler.

Sono 5 le Aler in Lombardia proprietarie del 60% degli alloggi regionali destinati a Servizi abitativi pubblici. La suddivisione dei fondi è la seguente: a Milano 4 milioni euro, a Brescia, Cremona e Mantova: 1,28 milioni euro, a Varese, Monza e Como: 1,28 milioni di euro, a Bergamo, Lecco e Sondrio: 800.000 euro, a Pavia e Lodi: 640.000 euro.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento