Il mercato europeo del solare termico cresce dell’8% nel 2018

Nel 2018 il mercato europeo del solare termico ha riportato una crescita delle vendite su base annua del 7,8%, ripristinando la tendenza positiva degli anni precedenti. Con più di 10 milioni di impianti installati, l’obbiettivo fissato al 2020 è già stato raggiunto. Polonia e Danimarca sono i Paesi con la crescita maggiore, la Germania si conferma il mercato principale

la redazione

Il mercato europeo del solare termico cresce dell’8% nel 2018

 

Con un aumento della capacità installata del 2,4%, il solare termico ha toccato, nel 2018, quota 1,5 GWth. Con questo nuovo traguardo l’Europa registra 2,15 milioni di metri quadrati di collettori solari termici, portando la capacità totale installata al di sopra di 36 GWth.

Secondo i dati riportati dalla Solar Heat Europe, con circa 10,1 milioni di impianti solari installati, il solare termico contribuisce anche all’aumento dei prosumers, utenti che partecipano attivamente alla produzione di energia, con due anni di anticipo rispetto al traguardo fissato al 2020.

Solare termico: crescono fatturato e occupazione

Si stima che la quantità totale di energia generata dagli impianti di solare termico installati in Europa sarebbe sufficiente per soddisfare l’intera domanda di calore annuale di paesi come Cipro ed Estonia.

Solare termico, i dati 2018

Dati positivi anche sull’aspetto economico e dell’occupazione: il settore del solare termico nel 2018 ha realizzato un fatturato di 1,85 miliardi di euro, dando occupazione a circa 18.800 persone.

Il quadro europeo

I paesi europei dove si è registrata la crescita maggiore dell’uso del solare termico sono stati Polonia e Danimarca.

In Polonia c’è stata una crescita del 179%, grazie a programmi di sensibilizzazione messi in campo sulla qualità dell’aria nelle città e sulla riduzione delle emissioni nocive.

Il mercato danese è cresciuto del 77% grazie alla realizzazione di numerosi progetti sul teleriscaldamento solare.

Il mercato tedesco si conferma ancora una volta il più grande d’Europa, con il 26,7% del totale, anche se negli ultimi anni il ribasso dei prezzi dei combustibili fossili, la mancanza di azioni politiche incentivanti e la crescente concorrenza delle altre tecnologie rinnovabili, ne hanno rallentato la crescita.

In Paesi come Grecia, Spagna o Portogallo il solare termico è cresciuto tra il 2 e il 4%, mentre Cipro è leader nei paesi del sud Europa con un aumento del 14%. Cipro è anche il principale paese in termini di capacità totale installata pro capite, con 0,6 kWth installati per ogni cipriota (circa 0,85 m2 di collettori solari termici).

Il più grande riconoscimento per aver mantenuto costante il proprio tasso di crescita va alla Grecia, che è cresciuta per il nono anno consecutivo. Ciò è dovuto anche a una maggiore concorrenza tra i produttori greci di pannelli solari termici e alla capacità di ridurre i costi del prodotto. Iprezzi greci infatti sono i più bassi di tutta Europa. In questo mercato, i boiler solari possono raggiungere anche prezzi di € 285 / kWth, comprensivi di sistemi per lo stoccaggio di energia.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare termico

Le ultime notizie sull’argomento