Advertisement

Il Piemonte investe nell’efficienza energetica degli edifici pubblici

Sono previsti interventi di riqualificazione efficiente che, grazie all’impegno della regione e al cofinanziamento dei beneficiari, arriveranno ad attivare più di 100 milioni di investimenti green 
La Giunta regionale del Piemonte ha dato il via libera, su proposta dell’assessore alle Attività produttive Giuseppina De Santis, alle prime tre delibere, cui ne seguirà a breve una una quarta, allo stanziamento delle risorse per la riqualificazione energetica degli edific della pubblica amministrazione.
Al momento sono stati concessi in totale 40 milioni per gli enti locali (Province, Città Metropolitana di Torino, Comuni, Unioni di Comuni), 16 milioni per le strutture pubbliche del patrimonio ospedaliero-sanitario, 10 milioni per le agenzie territoriali per la casa, 10 milioni per gli edifici del patrimonio della Regione Piemonte.

La Regione intende realizzare interventi che assicurino risparmio energetico e minor dispersione termica dell’edificio attraverso per esempio l’isolamento delle strutture opache e trasparenti, l’installazione di schermature solari e sistemi bioclimatici. Sono previste inoltre attività revisione degli impianti a fonti fossili, con aumento dell’efficienza energetica anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici, l’nstallazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile e l’incremento di sistemi per l’autoconsumo energetico.

E’ intenzione della Regione predisporre nei prossimi mesi le procedure operative per presentare le due tipologie di bando per gli enti locali (in base a dimensioni, livello di aggregazione e complessità progettuale dei programmi di intervento) e le tre procedure negoziali, coordinate dalla Regione, che hanno l’obiettivo di ridurre la domanda di energia delle strutture sanitarie-ospedaliere, degli edifici delle ATC e del patrimonio edilizio regionale.

Soddisfatta l’assessore De Santis che evidenzia l’impegno della regione ma anche il cofinanziamento dei beneficiari che permetterà di attuare i provvedimenti in modo rapido mobilitando più di 100 milioni di investimenti. Si prevede infine che le misure che dimostreranno una buona performance possano successivamente essere rifinanziate.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento