Soluzioni intelligenti Schneider Electric per la distribuzione elettrica

SCHNEIDER ELECTRIC

Per la realizzazione di un nuovo parco natatorio ad Arzignano, Fardef Piscine ha scelto le soluzioni Schneider Electric a garanzia di prestazioni energetiche di alto livello e importanti risparmi di costi

Fardef Piscine s.r.l, ha progettao nel segno dell’efficienza energetcia un nuovo impianto in provincia di Vicenza che, su una superficie di 2.750 mq coperta ospita tre piscine, una palestra, un’area benessere e una sala riunioni, ed un’area esterna di 22.000 mq con una piscina “in stile laguna” e area solarium. Il tutto utilizzando l’80% di energia in meno rispetto a simili impianti realizzati con tecnologie tradizionali di 20 anni fa.

Per assicurare prestazioni energetiche di alto livello e importanti risparmi di costi sono state scelte le soluzioni intelligenti Schneider Electric per la distribuzione elettrica e il building management, che hanno permesso di realizzare un impianto sportivo “del futuro”, ad altissima tecnologia, dotato di sistemi meccanici e idraulici totalmente automatizzati.

L’azienda Daimel S.r.l, che fa parte dei partner specializzati Schneider in soluzioni ad elevata efficienza e sostenibilità, ha installato sistemi comunicanti e protocolli aperti, in modo che tutta la sensoristica presente nella struttura fosse connessa, ottimizzando quindi gli impianti, le performance, l’efficienza e la sostenibilità.

Per questo Daimel ha realizzato un sistema di controllo integrato automatico e da remoto, basato sull’utilizzo di protocolli aperti sia per gli aspetti elettrici sia per gli aspetti idraulici, scegliendo il sistema KNX di Schneider Electric per la parte di controllo e gestione dell’illuminazione e per il controllo di parametri ambientali per la temperatura, umidità, livello di anidride carbonica nella struttura e i quadri elettrici smart iQuadro per il monitoraggio, la distribuzione e la gestione dell’energia.

Daimel ha implementato anche una piattaforma di building management per controllare la termoregolazione e gestire in modo complessivo l’impianto.

Il technical manager di Fardef Engineering Antonio Fedon ha evidenziato che grazie alle tecnologie utilizzate e all’adozione di inverter per controllare le pompe e i ventilatori presenti, la struttura ha raggiunto la classe A + che è più di quanto le norme richiedano per un edificio a uso civile, per cui è sufficiente una classe energetica C. “Per l’efficienza energetica, grazie alle tecnologie Schneider Electric, abbiamo ottenuto la classe A e un passo futuro con queste tecnologie potrebbe essere perfino trasformare il Parco Sportivo di Arzignano in un edificio di classe +E, autosufficiente, che produce più energia di quanta ne consuma”.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Altri articoli riguardanti l'azienda

Notizie dall'Azienda

SCHNEIDER ELECTRIC produce nelle seguenti categorie