13 edifici Schneider Electric net zero carbon

SCHNEIDER ELECTRIC

L’azienda impegnata sulla strada dell’efficienza e della sostenibilità, ha trasformato 13 sedi in edifici a zero emissioni, grazie alle soluzioni EcoStruxure™ e alla gesitone digitale dell’energia

13 edifici Schneider Electric net zero carbon

Schneider Electric da sempre impegnata nello sviluppo di soluzioni digitali per la gestione dell’energia e l’automazione, per l’efficienza e la sostenibilità, nell’ultimo anno, coerentemente con l’obiettivo fissato dalla COP 21 di Parigi di limitare l’aumento della temperatura 1,5 °C, ha ridotto le del 22% le emissioni di anidride carbonica legate alle proprie attività, pari a 130.000 tonnellate in meno.

Convinta che sia possibile fare innovazione rispettando l’ambiente, negli ultimi 10 anni l’azienda ha generato a livello mondiale un risparmio energetico del 30% grazie al programma dedicato Schneider Energy Action. Tra i molti interventi, il Gruppo ha reso 13 dei propri edifici net zero carbon (a zero emissioni) grazie all’implementazione delle soluzioni EcoStruxure™ e alla gesitone digitale dell’energia.

Secondo il World Green Building Council per rispettare l’accordo di Parigi è necessario intervenire prima di tutto sul patrimonio edilizio, obsoleto e responsabile del 30% circa delle emissioni di gas serra e del consumo di energia a livello globale, rendendolo “net zero carbon” entro il 2050, ovvero ad alta efficienza energetica grazie all’utilizzo delle rinnovabili.

Schneider Electric, condividendo questo progetto e avvalendosi della competenza del proprio team di consulenza ESS – Energy Sustainability Services, ha appunto reso a zero emissioni 13 delle proprie strutture in Cina, Europa e Nord America. Inoltre a ottobre 2019 il 45% delle attività operative di Schneider Electric sono alimentate con elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

Xavier HouotSchneider Electric Senior Vice President Global SafetyEnvironmentReal Estate sottolinea che in molte delle sedi aziendali l’elettricità è prodotta tramite rinnovabili e sono presenti microgrid e soluzioni di accumulo di energia. “Edifici come questi dimostrano dal vero i vantaggi della gestione digitale dell’energia con le nostre architetture e con la piattaforma EcoStruxure”.

Impianto produttivo di Wuhan in Cina

Da gennaio 2019 l’edificio è diventato a emissioni nette zero di anidride carbonica ed è esclusivamente alimentato con rinnovabili. L’utilizzo delle soluzioni Schneider Electric sulla piattaforma EcoStruxure e con un sistema di gestione dell’energia in linea con le previsioni dello standard ISO 50001, ha assicurato un risparmio energetico del 20%. In particolare viene utilizzata la soluzione Power Monitoring Expert per controllare qualità e consumo dell’energia. L’APP Resource Advisor controlla performance e utilizzo di energia in questo sito, confrontando i dati con quelli degli altri edifici che si trovano in Cina.

Impianto produttivo Monterrey P2 in Messico

La fabbrica realizzata in una zona commerciale e industriale è a zero emissioni da aprile 2019, utilizza esclusivamente elettricità ottenuta da fornitori di energie rinnovabili.

L’impianto ha ottenuto due volte la certificazione dello standard Superior Energy Performance del Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti, grazie al miglioramento verificato dell’efficienza energetica, prima del 9,5% e poi del 3,4%. Vengono in particolare utilizzate le soluzioni Schneider Electric con una suite di componenti, sistemi di controllo e app EcoStruxure tra cui meter, controlli industriali, variatori di velocità, il software Power Monitoring Expert e Resource Advisor.

Centro logistico di San BOI in Spagna

L’importante centro logistico che si trova alla periferia di Barcellona si occupa delle consegne di prodotti in tutta l’area Iberica, in Africa, Medio Oriente e Sud America. Usa tecnologie sostenibili e connesse tra cui veicoli a guida autonoma per la preparazione degli ordini e la realtà virtuale nella formazione degli operatori. Grazie all’utilizzo della piattaforma EcoStruxure per il controllo dei consumi, ogni anno si registra una diminuzione dell’energia utilizzata fornita da produzione locale con impianti fotovoltaici e acquisto di elettricità da fonti rinnovabili distribuita sulla rete. Il centro logistico è dotato di tetto fotovoltaico che produce 1,5 milioni di kWh/anno. A breve verrà installato un sistema LED intelligente che limiterà i consumi per l’illuminazione dell’85%.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico

Altri articoli riguardanti l'azienda

Notizie dall'Azienda

SCHNEIDER ELECTRIC produce nelle seguenti categorie