Ripartono i contributi per l’efficienza energetica delle scuole del Fondo Kyoto

Il ministro Galletti ha firmato il decreto che mette a disposizione 250 milioni per l’efficienza energetica degli istituti scolastici

Verrà pubblicato nei prossimi giorni in Gazzetta Ufficiale il decreto che riapre lo sportello per l’accesso ai finanziamenti agevolati con risorse a valere sul Fondo rotativo Kyoto, che il ministro dell’Ambiente ha firmato lunedì 22 febbraio e che prevede un totale di 250 milioni di euro per interventi di efficientamento energetico nelle scuole.

Gli interventi possono interessare immobili pubblici adibiti all’istruzione scolastica, universitaria e ad asili nido. Dalla pubblicazione in GU potranno essere presentate dagli istituti scolastici per sei mesi le domande di ammissione a tasso agevolato dello 0,25%, come previsto dal Decreto dello scorso aprile, per gli inteventi che portino a un miglioramento di due classi energetiche rispetto a quella presentata in fase di domanda degli edifici oggetto di intervento, in un periodo massimo di 3 anni.

Il ministro dell’Ambiente si avvarrà del supporto dell’Enea per la valutazione della situazione di partenza degli edifici e la pianificazione dei necessari interventi da realizzare per migliorare l’efficienza energetica delle strutture.

Il ministro Galletti sottolinea che questa riprogrammazione rientra anche nelle misure previste nel “Protocollo d’intesa per migliorare la qualità dell’aria” sottoscritto il 30 dicembre scorso dal ministro dell’Ambiente, dal presidente della Conferenza delle Regioni e dal presidente dell’Anci, per offrire soluzioni concrete al problema dello smog e politiche di riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico.

Ricordiamo che lo scorso dicembre l’ANCI, attraverso il Presidente Piero Fassino, aveva inviato una lettera al Ministro Galletti proprio per sollecitare una nuova edizione del bando sui fondi Kyoto, considerando che il decreto dello scorso anno, che aveva messo a disposizione 350 milioni, ha fatto registrare solo 248 istanze, pervenute al Ministero dell’Ambiente, per un totale di 610 interventi distribuiti su tutto il territorio italiano, con un impegno di spesa pari a 110 milioni di euro.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica, Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento