IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > A Zeroemission Rome 2011 Brandoni Solare ha presentato le ultime novità per il mercato del fotovoltaico

A Zeroemission Rome 2011 Brandoni Solare ha presentato le ultime novità per il mercato del fotovoltaico

BRANDONI SOLARE

Nel corso di Zeroemission Rome 2011 Brandoni Solare, azienda marchigiana produttrice di moduli fotovoltaici, ha comunicato agli addetti del settore fotovoltaico di essere stata la prima azienda italiana ad aver ottenuto l'attestazione di conformità ai requisiti delle regole tecniche del GSE per l'ottenimento della maggiorazione del 10% sulle componenti incentivanti. L'attestazione, ottenuta in data 21 Luglio 2011, certifica che Brandoni Solare effettua internamente, nello stabilimento produttivo di Castelfidardo, il processo di stringatura delle celle, le operazioni di laminazione dei propri moduli e i test elettrici. E' quindi in possesso di tutte le caratteristiche che contribuiscono all'ottenimento della maggiorazione di incentivo per la produzione europea.
Nell'ambito della produzione dei suoi moduli fotovoltaici, infatti,  Brandoni Solare soddisfa tutti i requisiti richiesti dal regolamento tecnico pubblicato dal GSE; a tale proposito il 20 Maggio 2011 l'Azienda ha sostenuto la Factory Inspection, l'ispezione periodica annuale condotta in fabbrica da Enti ICEE (IEC System of Conformity Assessment Shemes for Electrotechnical Equipment and Components) in conformità al CB SCHEME che va ad appurare la reale produzione europea dei moduli.
 

Alla fiera Zeroemission Rome 2011 Brandoni Solare ha proposto gli ultimi aggiornamenti derivati dalla collaborazione con l'azienda svizzera ESMOLO Ltd, che ha portato alla realizzazione del Sistema MPS (Module Protection System) per moduli fotovoltaici. MPS è costituito da uno speciale circuito elettronico, installato all'interno  delle scatole di giunzione di ogni modulo fotovoltaico, che permette di disabilitare ogni modulo in caso di incendio,  proteggere  i moduli dai danni provocati dalle correnti  indotte dei fulmini e proteggerli dai furti. Il modulo si disattiva non appena viene disinstallato dal luogo in cui è stato precedentemente montato, così da cortocircuitarsi. E' possibile poi riattivare il modulo solo attraverso una specifica strumentazione e per mezzo di codici di codifica in possesso del solo proprietario del modulo.
Il sistema MPS è dotato anche di un meccanismo  di disattivazione manuale da remoto di tutti i moduli. In caso di incendio, attraverso  il pulsante di emergenza, il personale preposto potrà disattivare tutti i moduli fotovoltaici che stanno generando energia.

Richiedi informazioni su A  Zeroemission Rome 2011 Brandoni Solare  ha presentato   le  ultime novità per il mercato del fotovoltaico

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI