Infobuild
I portali esteri di Infobuild
Iscriviti alla newsletter
Riceverai gratuitamente tutte le informazioni su architettura sostenibile, risparmio energetico e fonti rinnovabili
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il sistema a cappotto e l'isolamento estivo

Il sistema a cappotto e l'isolamento estivo

Cortexa, il consorzio per la cultura del Sistema a Cappotto, analizza i vantaggi dell'isolamento termico sul consumo energetico e sulle prestazioni dell'involucro durante i mesi estivi. Se in inverno i dati a disposizione sono chiari e riconosciuti dai tecnici di settore, l'entità del risparmio e le conseguenti prestazioni del Sistema a Cappotto nei periodi più caldi non sono concetti altrettanto diffusi e affermati.
 
Attraverso una serie di simulazioni analitiche, con lo scopo di valutare l'influenza dell'isolamento termico sulla domanda di energia per il riscaldamento e il raffreddamento in diverse località europee, è stato possibile determinare la quantità di energia da rimuovere dall'edificio al fine di limitare la temperatura dell'aria interna a un massimo di 25 °C nei periodi estivi. Se in inverno la riduzione è del 90% per gli edifici nei climi Baltici e dell' 80% per gli edifici nei climi mediterranei, i risultati che si ottengono per le prestazioni energetiche e termiche estive sono altrettanto interessanti. Un maggiore livello di isolamento, nei periodi estivi, permette di ridurre del 50% la quantità di frigorie e quindi di dimezzare il consumo elettrico dei condizionatori. I benefici dell'isolamento, nei climi mediterranei, non riguardano solo la riduzione del consumo di energia ma anche il livello di confort degli ambienti abitativi. Infatti, il numero di ore annuali con temperatura interna superiore a 25 °C può essere ridotto fino al 75% adottando un livello di isolamento eccellente.
 
Dai test si evince che il sistema a cappotto è una soluzione ideale ed efficace per mantenere fresca e confortevole la casa nel periodo estivo. Le prestazioni migliori sono garantite da pareti opache ibride in cui gli effetti di un materiale ‘pesante' (laterizio), idoneo per attenuare le oscillazioni della temperatura interna, si sommano agli effetti di un materiale isolante, efficace dal punto di isolamento. Inoltre, la posizione reciproca dei due materiali, ovvero quale mettere internamente e quale esternamente, è cruciale se si vuole massimizzare l'effetto di controllo sulle temperature interne. Lavorando e perfezionando la parete opaca si massimizza sia il risparmio energetico estivo e invernale, con una copertura di 365 giorni l'anno, sia l'investimento economico.
L'efficacia del sistema a cappotto è facilmente verificabile con qualche semplice modellazione secondo la EN 13786, norma di riferimento per il comportamento estivo dell'involucro, anche se per una più veritiera valutazione complessiva dello stesso non vanno trascurati la ventilazione e l'ombreggiamento. La normativa non prende in considerazione altri aspetti che possono avere una loro influenza sull'aspetto energetico, come ad esempio il colore. Da questo punto di vista Cortexa consiglia la scelta di colori chiari o in alternativa colori a base di pigmenti freddi in modo da avere minori temperature superficiali in parete.
E' evidente che l'intervento di isolamento termico di un involucro permette di ottenere il maggior beneficio sia in termini di risparmio conseguito che di ritorno dell'investimento. Isolare con un Sistema Cappotto unisce a questi vantaggi anche la semplicità della posa, la facilità di soluzione dei problemi in cantiere e soprattutto la possibilità di riqualificare esteticamente edifici vecchi e fatiscenti. Il manuale per l'applicazione del Sistema a Cappotto di Cortexa, in questo senso, è una guida essenziale per una corretta progettazione e applicazione di tutti i componenti, di tutti i materiali e di tutti i prodotti coinvolti nel sistema.
 
 

TEMA TECNICO:

Coibentazione termica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
04/05/2015

Le soluzioni Settef per la realizzazione di edifici a energia quasi zero

Dal 31 dicembre 2018 per gli edifici pubblici e dal 31 dicembre 2020, per gli edifici di nuova costruzione scatterà l’obbligo di essere NZEB (Near Zero Energy Building), rispettando nuovi requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche. ...

Le soluzioni Settef per la realizzazione di edifici a energia quasi zero
20/04/2015

Effetti a lungo termine della riqualificazione energetica degli edifici

Il quartiere Brunck di Ludwigshafen edificato attorno agli anni Trenta è stato oggetto di una prima ristrutturazione in seguito ai danni subiti dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Nel 1996, è stato sviluppato per il ...

Quartiere Brunk Neopor di Basf
13/01/2015

Il cappotto in Neopor® nel cuore del quartiere eco-sostenibile di Parigi

Situato nella zona di sviluppo urbano, “ZAC” Clichy-Batignolles, il progetto Quintessence è un esempio di architettura moderna ed “ecosostenibile”. Questo edificio residenziale di 10 piani, inaugurato nel Luglio del 2012, dopo ...

progetto Quintessence a parigi con Neopor di Basf
09/01/2015

Serramenti e infissi in pvc per finestre eco-friendly

La coscienza ecologica è in espansione: molti desiderano vivere in un’abitazione che tuteli l’ambiente, ecco perché la bioedilizia diventa sempre più popolare, così come tutti quei dettagli di qualità, come ...

Serramenti e infissi in pvc per finestre eco-friendly
07/04/2014

Convegni ANIT 2014: La sostenibilità del benessere

Parte da Lucca il 9 aprile il ciclo di convegni Anit, associazione nata nel 1984 per sviluppare l’isolamento termico ed acustico nell’edilizia, "La sostenibilità del Benessere". Si tratta di eventi itineranti che toccheranno 27 ...

Convegni ANIT 2014: La sostenibilità del benessere
25/11/2013

Le misure della trasmittanza in opera, nuovo manuale Anit

Anit in collaborazione con Testo, ha realizzato il manuale sulla Misura della trasmittanza in opera, con l’obiettivo di evidenziare alcune criticità e opportunità legate al’impiego della strumentazione. Dal 2005 infatti con ...

Nuovo manuale Anit su misura della trasmittanza in opera
13/11/2013

Murature perimetrali Poroton per edifici ad elevata efficienza energetica

Nel centro storico di Soncino (CR) l’area dell’ex deposito per autobus è stata oggetto di recupero e riqualificazione che ha portato alla realizzazione di un edificio di tre piani fuori terra con spazi residenziali, commerciali, direzionali ...

Edificio ad alta efficienza energetica realizzato in blocchi Poroton a Soncino (CR)
08/11/2013

Perlitech® Termico per 6 nuove palazzine in classe A

Massimo comfort abitativo e risparmio energetico per sei nuove palazzine a destinazione residenziale e commerciale ad Albate in provincia di Como, realizzate in classe A grazie alle soluzioni costruttive e agli accorgimenti tecnici adottati, tra cui il ...

Rendering delle palazzine realizzate con blocchi Perlitech a Albate (CO)
Partnership