IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto di installazione pannelli fotovoltaici alla Università Mediterranea a Reggio Calabria

Progetto di installazione pannelli fotovoltaici alla Università Mediterranea a Reggio Calabria

E' stato presentato dal Rettore, Massimo Giovannini, dalla prof.ssa Maria Teresa Lucarelli - presidente della Commissione energia e dall'ing. Paolo Logiudice - Ufficio Tecnico di Ateneo - il progetto per l'installazione di pannelli fotovoltaici nelle facoltà dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria a Feo di Vito.
La Commissione Interfacoltà Energia, istituita per formulare ed attuare un Programma per la Riqualificazione Energetica dell'Ateneo, ha proposto la costruzione di un impianto fotovoltaico con l'obbiettivo di ridurre sensibilmente la dipendenza energetica dell'Ateneo.
La Mediterranea ha consumato nel 2008 circa 3,5 GWh/a di energia elettrica, valore destinato a crescere quest'anno per l'aumento delle superfici/volumi utilizzati o in fase di utilizzazione.
L'impianto fotovoltaico, il contenimento dei consumi, l'ottimizzazione dei sistemi e delle reti e una loro gestione controllata, può portare all'Ateneo una significativa riduzione della bolletta della Mediterranea nel medio periodo.
L'attenzione al fotovoltaico si inquadra all'interno della politica energetica nazionale e regionale che sollecita la generazione e l'utilizzo di energia elettrica da fonti rinnovabili o ad esse assimilabili e, in senso più generale, la riduzione del consumo delle risorse.
Tale scelta è stata supportata dalla possibilità di realizzare l'impianto a costo zero utilizzando le risorse derivanti dal "conto energia", ufficialmente avviato e sostenuto dallo Stato con il DM 19 febbraio 2007; l'Ateneo si impegna cioè a cedere interamente alla Società realizzatrice i contributi derivanti dal "conto energia" ottenendo una riduzione interessante sul prezzo dell'energia rispetto al prezzo del mercato.
Nella predisposizione del progetto preliminare si è tenuto conto della disponibilità nella Cittadella Universitaria, di vari spazi con caratteristiche idonee all'installazione di impianti fotovoltaici. Sono state prese in considerazione aree per lo più secondarie con il preciso intento di limitare l'impatto visivo, armonizzando le esigenze impiantistiche con il contesto ambientale ed edilizio presente.
Si è inoltre guardato non solo ai benefici derivanti dalla produzione di energia ma anche alla possibilità di fornire servizi aggiuntivi alla popolazione dell'Ateneo, coniugando le necessità di miglioramento della fruizione degli spazi con la soluzione fotovoltaica.
Per questo il progetto prevede l'ombreggiamento delle aree adibite a parcheggio, la copertura con pannelli fotovoltaici di spazi esterni dedicati o da dedicare ad attività di studio e di incontro e pergolati per consentire la riduzione dell'apporto di calore dall'esterno per migliorare le condizioni di vivibilità interne.
Gli interventi previsti consistono in una serie di impianti di media potenza distribuiti tra le Facoltà di Architettura, Ingegneria ed Agraria caratterizzati, secondo le classificazione definite dal GSE (Gestore Servizi Elettrici) da diverse tipologie: non integrati, parzialmente integrati e totalmente integrati. Potranno inoltre beneficiare del "net metering" attraverso il quale l'energia prodotta è scomputata dall'energia consumata, con conguaglio annuale.
Per la complessità dell'impianto, il primo di tale consistenza in un ateneo italiano, è stato attivato lo scorso agosto un bando di gara a procedura aperta, che scade il 23 ottobre 2009, basato sul progetto redatto dall'Ufficio tecnico dell'Ateneo in accordo con la Commissione Interfacoltà Energia.   

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/01/2017

Nel 2016 cala la produzione fotovoltaica

Il "Rapporto statistico solare fotovoltaico" Pubblicato dal GSE evidenza un calo del 4,3% della produzione fv dei primi 11 mesi del 2016 rispetto allo stesso periodo del 2015     Come ogni anno il GSE, pubblica il “Rapporto statistico - ...

18/01/2017

La rinnovabili sempre più competitive, il futuro è green!

Come le rinnovabili possono decarbonizzare il settore energetico, grazie alla diminuzione dei costi, innovazione tecnologica e politiche efficienti     Irena, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha presentato il nuovo ...

18/01/2017

Nuove tipologie abitative a Made

Come stanno cambiando le abitudini e i comportamenti delle persone rispetto ai consumi, al lavoro, alla sostenibilità e alla casa? Scopriamolo a Milano dall'8 all'11 marzo 2017.   MADE expo, una delle più importanti manifestazioni ...

17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

16/01/2017

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati     E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...