IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il progetto NeighborHub vince il Solar decathlon 2017

Il progetto NeighborHub vince il Solar decathlon 2017

Il Solar Decathlon di Denver negli USA è stato vinto da un team svizzero con il progetto NeighborHub, una casa solare a servizio del quartiere e della comunità

 

Il progetto svizzero NeighborHub ha vinto il Solar Decathlon 2017

 

Il team svizzero composto da partecipanti dell'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL), della Scuola di Ingegneria e Architettura di Friburgo (HEIA-FR), della Scuola d' Arte e Design di Ginevra (HEAD) e dell'Università di Friburgo (UNIFR), ha vinto, con il progetto NeighborHub, il prestigioso Solar Decathlon 2017 a Denver negli Stati Uniti, con un team che ha coinvolto in due anni di lavoro 250 studenti, di cui 44 a Denver, 150 supervisori del settore professionale e accademico e quasi 50 sponsor.

 

Solar Decathlon è un concorso internazionale di edilizia sostenibile promosso dal Dipartimento dell’energia statunitense, che rappresenta un’opportunità unica di apprendimento attraverso l’applicazione di diversi concetti teorici su un caso di studio pratico, in un contesto internazionale.  

 

La sfida su cui si "battono" i diversi team è quella di realizzare un prototipo di abitazione di circa 100 mq alimentata esclusivamente dalle rinnovabili, e di testarne l’efficienza e la qualità ambientale secondo 10 precisi parametri per un periodo di un mese. Il progetto NeighborHub è salito sul podio per 8 prove su 10, per 6, tra cui architettura, gestione dell'acqua, salute e comfort, vita domestica, energia e ingegneria, ha vinto il primo premio.


Il progetto in realtà è inusuale per il concorso perché non è un'abitazione ma uno spazio multifunzionale a servizio della comunità, integrabile in qualsiasi struttura urbana, i ragazzi del team temevano di poter subire penalizzazioni per questa scelta che invece è stata premiata. 
NeighborHub trae tutta la sua energia dai pannelli solari installati solo sulle facciate dell'edificio, massimizzando così la superficie utilizzata. Nella scelta di pannelli in facciata un problema potrebbe essere quello dell'ombreggiamento dovuto alla presenza di altri edifici che magari ostruiscono la luce del sole. Proprio per questo il team ha sviluppato un'innovativa tecnologia attraverso l'uso di ottimizzatori di potenza che sono stati installati su ogni pannello per monitorare e regolare continuamente le prestazioni dei moduli solari.

Grazie a questa tecnologia, il NeighborHub genera più energia di quanta ne abbia bisogno e il tetto può essere utilizzato per altri scopi, come per la promozione della biodiversità e la coltivazione di diverse specie di piante.

La struttura è tutta in legno e sono integrati sistemi di ventilazione nturale e di raccolta delle acque piovane.  

 

 Il progetto svizzero NeighborHub ha vinto il Solar Decathlon 2017

Il team che ha lavorato al progetto è molto soddisfatto per i suoi possibili sviluppi, considerando che NeighborHub dimostra che è possibile produrre abbastanza energia per un intero edificio utilizzando pannelli solari installati solo in facciata. 

 

La casa sarà luogo di incontri e scambi culturali, ospiterà attività e sarà un luogo nel quale le persone potranno condividere momenti della loro vita e confrontarsi principalmente su sette temi guida: energia, gestione delle risorse idriche, gestione dei rifiuti, mobilità, cibo, materiali e biodiversità. 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/11/2017

Una casa passiva a 1800 mt che non necessita di riscaldamento

Casa UD è un'abitazione passiva che grazie all'uso di soluzioni costruttive 100% naturali non utilizza combustibili fossili e non necessita di impianti di riscaldamento né di condizionamento    
Lo studio Tiziana Monterisi ...

21/11/2017

A Genova il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autonomo

Biosphera 2.0, il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autosufficiente ospitato a Genova in occasione del Festival della Scienza     Un interessante fuori programma per Biosphera 2.0, modulo abitativo passivo che dal 2016 è ...

16/11/2017

Campus di Humanitas University immerso nel verde

Inaugurato il nuovo Campus Humanitas che comprende 3 edifici su uno spazio di 25 mila metri quadrati. Tanto verde, grandi vetrate per un'illuminazione efficiente, massimo comfort    
Inaugurato a Milano, in occasione ...

15/11/2017

La casa del futuro efficiente, smart e alimentata da rinnovabili

La Casa del futuro, progetto italiano finalista al Solar Decathlon Middle East 2018, è un’abitazione green, smart e interamente alimentata dall’energia solare     L’Università Sapienza di Roma ha presentato alla ...

13/11/2017

Presente e futuro degli edifici PASSIVHAUS

A Bologna il 25 novembre la 5a Conferenza nazionale Passivhaus, evento dedicato alle costruzioni verdi durante il quale sarà presentata la prima pubblicazione in Italia completamente dedicata al settore  
L’Opificio Golinelli di ...

10/11/2017

Abitare le facciate

La riqualificazione di un vecchio edificio di Parigi firmata Malka Architecture permette la diminuzione dei consumi energetici, l'ottimizzazione dei consumi e l'ampliamento degli spazi abitativi     A Parigi nel cuore del 16° ...

09/11/2017

Vivere nel bosco secondo i ritmi della natura

 Dalla riqualificazione di un vecchio casolare è sorta un’abitazione immersa nella natura e caratterizzata da massima luminosità    
Gli architetti Riccardo Cassina e Corrado Spinelli hanno firmato il progetto di ...

25/10/2017

Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Un edificio direzionale a impatto zero che si caratterizza per l’innovativa forma architettonica e per attenzione a innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale     La “Saetta fotovoltaica” è la ...