IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Proroga al 30 giugno per l'obbligo di contabilizzazione nei condomini

Proroga al 30 giugno per l'obbligo di contabilizzazione nei condomini

Il decreto Milleproroghe approvato dal consiglio dei Ministri del 29 Dicembre ha fatto slittare di 6 mesi l’obbligo di installazione di valvole termostatiche e contabilizzatori nei condomini

 

 

Il Consiglio dei Ministri n. 7 del 29 dicembre 2017 ha approvato il decreto legge Milleproroghe che prevede, tra le altre, la proroga al 30 giugno 2017 dei termini in materia di adeguamento delle modalità di misurazione e fatturazione dei consumi energetici di ogni unità immobiliare per gli edifici dotati di impianto di riscaldamento centralizzato.

Una boccata di ossigeno dunque per tutti i condomini in cui l’assemblea non ha ancora deliberato l’installazione dei sistemi di contabilizzazione, a causa anche del ritardo con cui è stato approvato il decreto 141/2016 con le specifiche tecniche per l’installazione delle valvole termostatiche. Condomini che rischiavano sanzioni da 500 a 2500 euro per ogni unità immobiliare, a carico dunque del singolo proprietario.

 

Il Decreto pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso (articolo 6, comma 10), prevede che slitti di 6 mesi l'obbligo per i condomini di contabilizzazione del calore e di suddivisione delle spese a seconda dei consumi delle singole abitazioni, per favorire il contenimento dei consumi energetici, previsto dall’art. 9, comma 5 del D.Lgs. n. 102/2014 e che potrebbe far risparmiare fino al 30-35% in bolletta.

L'articolo 9 comma 5 del decreto 102/2014 in particolare prevede che:

  • Qualora il riscaldamento, il raffreddamento o la fornitura di acqua calda per un edificio siano effettuati da una rete di teleriscaldamento o da un sistema di fornitura centralizzato che alimenta una pluralità di edifici, è obbligatoria entro il 31 dicembre 2016 l'installazione da parte delle imprese di fornitura del servizio di un contatore di fornitura di calore in corrispondenza dello scambiatore di calore collegato alla rete o del punto di fornitura;
  • Nei condomini e negli edifici polifunzionali riforniti da una fonte di riscaldamento o raffreddamento centralizzata o da una rete di teleriscaldamento o da un sistema di fornitura centralizzato che alimenta una pluralità di edifici, è obbligatoria l'installazione entro il 31 dicembre 2016 da parte delle imprese di fornitura del servizio di contatori individuali per misurare l'effettivo consumo di calore o di raffreddamento o di acqua calda per ciascuna unità immobiliare, nella misura in cui sia tecnicamente possibile, efficiente in termini di costi e proporzionato rispetto ai risparmi energetici potenziali. 
  • Nei casi in cui l'uso di contatori individuali non sia tecnicamente possibile o non sia efficiente in termini di costi, per la misura del riscaldamento si ricorre all'installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali per misurare il consumo di calore in corrispondenza a ciascun radiatore posto all'interno delle unità immobiliari dei condomini o degli edifici polifunzionali, secondo quanto previsto dalla norma UNI EN 834, con esclusione di quelli situati negli spazi comuni degli edifici, salvo che l'installazione di tali sistemi risulti essere non efficiente in termini di costi con riferimento alla metodologia indicata nella norma UNI EN 15459. 
  • Quando i condomini sono alimentati dal teleriscaldamento o teleraffreddamento o da sistemi comuni di riscaldamento o raffreddamento, per la corretta suddivisione delle spese connesse al consumo di calore per il riscaldamento degli appartamenti e delle aree comuni, qualora le scale e i corridoi siano dotati di radiatori, e all'uso di acqua calda per il fabbisogno domestico, se prodotta in modo centralizzato, l'importo complessivo deve essere suddiviso in relazione agli effettivi prelievi volontari di energia termica utile e ai costi generali per la manutenzione dell'impianto, secondo quanto previsto dalla norma tecnica UNI 10200 e successivi aggiornamenti. E' fatta salva la possibilita', per la prima stagione termica uccessiva all'installazione dei dispositivi di cui al presente comma, che la suddivisione si determini in base ai soli millesimi di proprietà.

 

Considerato che il decreto legge 102/2014 ha recepito la direttiva europea 2012/27 sull’efficienza energetica, per non rischiare procedimenti di infrazione da parte dell’Unione Europea, è ora necessario che Bruxelles dia il suo OK, anche informale, alla proroga.

 

Esprime soddisfazione Confedilizia che in una nota del presidente Giorgio Spaziani Testa sottolinea che grazie alla decisione del Governo, pur con le difficoltà derivanti dai vincoli europei, proprietari e amministratori di condominio avranno 6 mesi di tempo in più per mettersi in regola e dotare i condomini di corretti sistemi di contabilizzazione del calore.

TEMA TECNICO:

Normativa, Condominio

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
26/05/2017

Estesa anche alle Banche la cessione credito ecobonus

Approvato un emendamento dalla Commissione Bilancio che estende la facoltà di cessione delle detrazioni fiscali anche alle Banche e agli intermediari finanziari   Buone notizie per l’ecobonus: la commissione Bilancio nelle ...

19/05/2017

Clamoroso passo indietro del Governo su detrazioni per ecobonus e sismabonus?

Presentato in Commissione Bilancio un emendamento che limita la cedibilità delle detrazioni ecobonus e sismabonus alla sola no tax area, chiara rinuncia alla potenzialità di stimolo del provvedimento. Il punto di Manuel Castoldi - Presidente di ...

17/05/2017

In Lombardia 12 milioni di euro per l'efficienza energetica

Aperto dalla Regione il nuovo bando Free dedicato all'efficientamento energetico degli edifici pubblici di proprietà degli Enti locali. Domande entro il 15 settembre     E' stato pubblicato sul bollettino Ufficiale della Regione ...

12/05/2017

Successi e limiti dell'ecobonus condomini

Renovate Italy partendo dai dati dell'ultimo rapporto Enea dedicato all'ecobonus, ci offre un'analisi dello strumento delle detrazioni fiscali con un focus sugli interventi di riqualificazione dei condomini     Partendo dall'ultimo Rapporto ...

09/05/2017

Un appello affinch l'Agenzia pubblichi provvedimento per cessione ecobonus condomini

Un articolo di Virginio Trivella per richiede all'Agenzia delle Entrate di pubblicare al più presto il decreto con le modalità per la cessione degli ecobonus condominiali, possibilità importante per far ripartire il settore ...

28/04/2017

La NON soluzione al finanziamento degli interventi di riqualificazione energetica e sismica degli immobili

La "Manovrina" di primavera non ha risolto il problema del finanziamento degli interventi di riqualificazione energetica e sismica degli immobili. L'analisi di Virginio Trivella - Coordinatore del Comitato Scientifico di Rete ...

14/04/2017

La casa del futuro domotica e connessa realt

Integrazione, innovazione, efficienza energetica e Internet of Things sono già il presente, in "Smart Home" idee e spunti per trasformare un’abitazione in una casa intelligente, efficiente e connessa.     Cresce l'interesse degli ...

13/04/2017

Chiarimenti per cessione credito detrazioni ai condomini

La nuova risoluzione pubblicata dall’Agenzia delle Entrate istituisce il codice di tributo per richiedere la cessione del credito sulle riqualificazioni energetiche di parti condominiali comuni realizzate nel 2016.   L’Agenzia delle ...