IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Rinnovabili: Confartigianato, sorpasso storico fotovoltaico su eolico

Rinnovabili: Confartigianato, sorpasso storico fotovoltaico su eolico

Il fotovoltaico supera l'eolico e diventa la prima fonte energetica rinnovabile d'Italia, ad eccezione dell'idroelettrico. Un sorpasso storico, avvenuto a febbraio 2012, quando il fotovoltaico produceva 10.678 GWh contro i 10.568 GWh dell'eolico. A maggio 2012, la distanza è aumentata ulteriormente, 14.490 GWh contro 11.541 GWh. A rilevarlo e' l'Ufficio studi di Confartigianato che sottolinea come oggi, soltanto con l'energia prodotta dal fotovoltaico, potrebbe essere soddisfatto il fabbisogno energetico delle famiglie di tutto il Sud Italia (14.451 GWh). Un risultato raggiunto grazie al boom dell'ultimo anno del fotovoltaico, riferisce Confartigianato. Da maggio 2011 a maggio 2012, la produzione di energia fotovoltaica è aumentata di 11.220 GWh, contro un aumento di 2.448 GWh realizzato dall'eolico.
Nello stesso periodo, si registra una crescita contenuta della produzione energetica da fonti geotermiche (+121 GWh), mentre è in calo la produzione idroelettrica, con una riduzione di 7.416 GWh. Crolla, invece, la produzione termica. Da maggio 2011 a maggio 2012, le fonti tradizionali hanno prodotto 12.373 GWh in meno. Nonostante la corsa del sole e del vento, le energie rinnovabili rappresentano ancora oggi il 26,2% della produzione energetica italiana, contro il 73,8% del termico. Investire sulle rinnovabili però, prosegue l'organizzazione, non sembra portare vantaggi soltanto in termini ambientali. Secondo l'Ufficio studi di Confartigianato, infatti, i primi benefici sono di natura economica.
Dal 2007 al 2011, il numero di impianti fotovoltaici installati in Italia è passato da 7.647 a 330.196. Un incremento che ha permesso al settore dei ''Lavori di costruzione specializzata'' di registrare un aumento dell'occupazione dell'11,9% tra il 2010 ed il 2011. Un dato settoriale straordinario, se si considerano le dinamiche occupazionali del nostro Paese, che ha permesso all'Italia di conquistare il primo posto nel confronto con le altre principali economie nazionali europee. Soltanto la Germania ha registrato un aumento dell'occupazione nel settore (+1,2%). Segno rosso, invece, per Francia (-1%), Gran Bretagna (-4,2%) e Spagna (-9,8%). Con l'occupazione, aumenta anche il numero delle imprese coinvolte. Dal I trimestre del 2009 al I trimestre del 2012, il numero delle aziende attive nel settore delle fonti rinnovabili aumenta del 10,2%, attestandosi su 100.289 imprese con 369.231 addetti. ''Le energie rinnovabili - sottolinea il Presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini - offrono grandi potenzialita' di sviluppo alle piccole imprese, sia in termini di innovazione sia per la creazione di posti di lavoro. Per questo, Confartigianato si batte affinché i decreti sulle energie rinnovabili in corso di emanazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell'Ambiente, non penalizzino i piccoli impianti''.
 
Fonte asca.it

TEMA TECNICO:

Eolico, Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/02/2015

Fotovoltaico in continua crescita nonostante il prezzo basso del petrolio

E’ stato pubblicato un nuovo Studio Frost & Sullivan “Annual Global Power and Energy Outlook”, da cui emerge che nonostante il calo globale dei prezzi del petrolio (il greggio Brent è sceso dai 100 dollari al barile ad agosto 2014 ...

Fotovoltaico in continua crescita nonostante il prezzo basso del petrolio
24/02/2015

Promozione del fotovoltaico nel Mediterraneo, Sardegna in prima fila

Sono sei i paesi coinvolti nel progetto FOSTEr in MED finanziato per un importo di 4,05 milioni di euro dall'Unione Europea dal programma europeo ENPI CBC MED, per la promozione delle tecnologie solari fotovoltaiche e l’integrazione architettonica sugli ...

Promozione del fotovoltaico nel Mediterraneo, Sardegna in prima fila
11/02/2015

RSE impegnato nello sviluppo del fotovoltaico ad alta efficienza

Il laboratorio RSE di Piacenza – Le Mose sarà impegnato nei prossimi tre anni e mezzo nel progetto di ricerca CPVMatch, lanciato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020. Il laboratorio fotovoltaico a concentrazione di RSE, diretto ...

RSE impegnato nello sviluppo del fotovoltaico ad alta efficienza
10/02/2015

I vantaggi dei pannelli fotovoltaici di terza generazione

E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale "Renewable and Sustainable Energy Reviews" uno studio condotto dall’Università di Siena che propone un metodo di valutazione dei pannelli solari di terza generazione e mette a ...

Ricerca università di Siena
29/01/2015

Nuovo tipo di vetro per rendere le batterie agli ioni di litio più efficienti

I ricercatori dell’ETH Zurigo, guidati da Semih Afyon e Reinhard Nesper, hanno sviluppato un nuovo tipo di vetro che può essere utilizzato nelle batterie agli ioni di litio migliorandone la capacità di accumulo.
Nella transizione ...

Nuovo tipo di vetro per rendere le batterie agli ioni di litio più efficienti
27/01/2015

In arrivo incentivi per le rinnovabili non fotovoltaiche

Nel corso del convegno organizzato dal Coordinamento Free “Per un nuovo assetto del mercato elettrico nel quadro della road map europea al 2030″, il viceministro dello Sviluppo economico Claudio De Vincenti ha dichiarato che entro fine febbraio il ...

In arrivo incentivi per le rinnovabili non fotovoltaiche
26/01/2015

Nel 2025 la capacità installata di energia rinnovabile sarà più del doppio di quella attuale

Una nuova analisi di Frost & Sullivan, “Annual Renewable Energy Outlook 2014”, prevede che la capacità installata di energia rinnovabile a livello globale nel 2025 sarà più che raddoppiata, passando dai 1566 gigawatt (GW) ...

Nel 2025 la capacità installata di energia rinnovabile sarà più del doppio di quella attuale
23/01/2015

Crollo eolico, -76%, installati solo 107 MW

Il settore eolico sta vivendo la peggior crisi degli ultimi anni, nel 2014 infatti nel nostro paese sono stati installati solo 107 MW di energia eolica, con un calo percentuale del 76 % rispetto al 2013 e circa 7000 nuovi disoccupati dal 2012.  “Si ...

Anev, Crollo eolico, -76%, installati solo 107 MW
Partnership