IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Con il “Village Vertical” Parigi punta alla sostenibilità

Con il “Village Vertical” Parigi punta alla sostenibilità

Rosny-sous-Bois, periferia est di Parigi. È qui che sorgerà “Village Vertical”, il progetto urbano innovativo che aiuterà la periferia parigina a diventare più sostenibile, migliorando la vita dei suoi cittadini.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Con il Village Vertical Parigi punta sulla sostenibilità

 

La ville lumière ha voglia di cambiare, di crescere e di essere sempre più sostenibile. Nel corso degli anni le periferie parigine sono diventate sempre più numerose e in grado di ospitare sempre più persone. Per questo da tempo è in atto un radicale processo di cambiamento, voluto dall’ex Presidente Sarkozy, noto come progetto “Grand Paris”.

 

Si tratta di una occasione straordinaria per rinnovare e riqualificare le periferie urbane, rendendole più sostenibili per i suoi cittadini. In questo periodo di trasformazione è stato promosso il concorso “Inventons la Métropole du grand Paris” che ha lo scopo di donare nuova vita a 112 siti in 75 diversi comuni satelliti della metropoli francese.

 

“Village Vertical” è il progetto dedicato al sito numero 93.

 

Village Vertical, progetto di rigenerazione delle periferie a Parigi

Village vertical: il progetto sostenibile di riqualificazione urbana 

Frutto della collaborazione di tre architetti: Sou Fujimoto, Nicolas Laisne e Dimitri Roussel, il “Village Vertical” è una struttura alta 50 metri ad uso misto, con spazi residenziali e uffici che sorgerà nel sobborgo di Rosny-sous-Bois. 

 

La maggior parte della struttura sarà realizzata in legno (rinforzata con una base di cemento) con eleganti colonne bianche, balconi irregolari e facciate vetrate per favorire l’illuminazione naturale. Con una superficie totale di circa 30mila metri quadri, il progetto prevede di dedicare parte degli spazi alle abitazioni, all’edilizia sociale, privilegiando le famiglie con basso reddito e senzatetto.

 

Village Vertical di Parigi, progetto di riqualificazione di una zona periferica

 

I tre architetti hanno previsto circa 6mila metri quadrati di spazio pubblico tra cui una food-court, un asilo nido, dei centri comunitari dedicati all’accoglienza, bar e un hub sportivo che copre l’intera altezza di una sezione del complesso. Nonostante l’imponenza della struttura, i materiali e le forme utilizzate conferiscono al “Village Vertical” una straordinaria leggerezza.  

Riqualificare le periferie per migliorare la vita dei cittadini

Il progetto di Rosny-sous-Bois è solo uno dei tanti esempi che daranno nuova ninfa ai banlieu parigini.  Grand Paris è un progetto audace, che punta su architettura a impatto zero, aree verdi e sostenibilità. L’idea è quella di rendere la capitale francese una megalopoli del terzo millennio, che lotta contro i cambiamenti climatici, recupera gli spazi urbani, rigenera le vecchie periferie, migliora i servizi e la qualità della vita dei suoi abitanti creando un nuovo concetto di città, dove il benessere e l’attenzione all’ambiente sono al centro di tutto. La Parigi del futuro vuole essere sostenibile.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia