Eliminare le emissioni di CO2 dall’industria e dai trasporti per essere in linea con l’obiettivo 1.5⁰C

Il nuovo rapporto pubblicato da IRENA mostra che l’energia rinnovabile è la chiave per raggiungere lo zero emissioni nell’industria e nei trasporti

Eliminare le emissioni di CO2 dall'industria e dai trasporti per essere in linea con l'obiettivo 1.5⁰C

Per evitare un cambiamento climatico catastrofico, il mondo deve raggiungere lo zero emissioni di anidride carbonica (CO2) in tutti i settori dell’economia entro il 2050. Una decarbonizzazione efficiente dell’energia rappresenta una sfida importante, soprattutto nei settori chiave dell’industria e dei trasporti ad alta intensità energetica.

L’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA) ha pubblicato lo Studio “Reaching Zero with Renewables” che spiega che le energie rinnovabili sono la sola opzione possibile per garantire l’eliminazione delle emissioni di CO2 dall’industria e dai trasporti, rispettare l’accordo di Parigi e limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5°C.

Il direttore generale di Irena, Francesco La Camera, ha sottolineato che le opzioni a basse emissioni di carbonio, compresi i veicoli elettrici e i carburanti puliti basati sulle energie rinnovabili, sono ormai familiari in molti paesi, ma è necessario sviluppare nuove soluzioni, rendendole disponibili su larga scala in tempi rapidi.

Secondo il rapporto senza grandi cambiamenti politici, sette settori fra industria e trasporti saranno responsabili del 38% di tutte le emissioni di CO2 e del 43% dell’uso di energia a livello globale nel 2050. Le opzioni disponibili che consentono di ridurre solo parzialmente le emissioni non saranno sufficienti per i settori industriali ad alta intensità energetica come il ferro e l’acciaio, i prodotti chimici, il cemento e l’alluminio, l’aviazione, la navigazione e il trasporto merci su strada.

Per essere in linea con l’obiettivo 1.5⁰C, il rapporto dimostra che l’adozione delle energie rinnovabili, grazie soprattutto alla diminuzione dei costi, garantirebbe almeno la metà dei tagli alle emissioni necessari nei sette settori più difficili.

Per raggiungere l’obiettivo globale di emissioni zero è necessario eliminare le emissioni dirette di CO2 derivanti dall’uso di energia e dai processi industriali, ciò richiede strategie condivise a livello locale, nazionale e internazionale, basate su cinque pilastri tecnologici che passano dai miglioramenti dell’efficienza energetica all’uso delle rinnovabili, dai biocarburanti all’idrogeno verde agli e-fuel, carburanti generati esclusivamente con energia rinnovabile, fino alle tecnologie di eliminazione del carbonio.
Secondo il Rapporto senza tali misure, le emissioni di energia potrebbero ammontare a 11,4 gigatonnellate nell’industria e a 8,6 gigatonnellate nei trasporti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento