Advertisement



Milano avrà la sua torre orizzontale: aperto il cantiere di Citywave

Sono iniziati ufficialmente ieri i lavori per la realizzazione di Citywave, la torre orizzontale sostenibile che completerà la riqualificazione del quartiere di Citylife, progettata dal noto studio di architettura danese Bjarke Ingels Group. La consegna è prevista per il 2025.

Render dello skyline di City Life con CityWaveCitywave è una torre unica nel suo genere, caratterizzata da uno sviluppo orizzontale che regalerà a Milano uno skyline suggestivo spezzando la verticalità dettata dalle torri circostanti. Per la sua realizzazione è stato previsto un investimento di circa 180 milioni di euro.

L’edificio si pone l’obiettivo di creare una continuità tra pubblico e privato, funzionando ora come centro direzionale ora come spazio urbano ombreggiato e riparato, facilitando la vita tra gli edifici.

Non manca, ovviamente, l’attenzione alla sostenibilità, perseguita attraverso l’installazione di un parco fotovoltaico costituito da circa 11.000 metri quadrati di pannelli, avvicinandosi a una potenza generata di 2 MWh, grazie ai quali l’edificio sarà alimentato esclusivamente da fonti rinnovabili. Citywave si aggiudicherà, così, il primato di edificio ad uso uffici che supera l’impatto zero, alimentato da quello che sarà il più grande parco fotovoltaico di Milano.

Ma non è tutto. L’edificio, infatti, consumerà il 45% in meno di energia rispetto allo standard avvalendosi di soluzioni innovative come l’uso termico delle acque di falda. Ne risulterà un risparmio calcolato di ben 520 tonnellate l’anno di CO2 (l’equivalente delle emissioni assorbite da 20.000 alberi) che, assieme al progetto di riforestazione urbana, contribuirà al miglioramento della qualità dell’aria della metropoli meneghina.Render di Citywave“Questo è un progetto molto importante perché completa un percorso lungo, che però ha trasformato un’area”. Queste le parole del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che aggiunge: “Vorrei sottolineare che si arriva alla fine di questo progetto senza tangenti, senza problematiche che spesso riguardano i grandi lavori in Italia.”

Sala non manca di lanciare messaggi di entusiasmo anche attraverso i canali social e sulla pagina Facebook si legge un messaggio di positività e ripresa dopo il periodo delicato che ha segnato l’ultimo anno e mezzo: “L’avvio di nuovi cantieri con una forte componente di sostenibilità rappresenta un nuovo forte segnale di ripresa che viene dato a tutta la città. Una realizzazione che completa il già emblematico quartiere CityLife, esempio di design e rigenerazione urbana. Sarà il simbolo della Milano che vogliamo: viva, internazionale, bellissima.”

Credit img: pagina Facebook di Beppe Sala

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento