IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > CTI: Tutte le novità della UNI TS 11300

CTI: Tutte le novità della UNI TS 11300

Il CTI a MADE expo ha illustrato le novità della normativa sulla certificazione energetica degli edifici e sui software dedicati.
Il panorama normativo della certificazione energetica degli edifici sta cambiando rapidamente. Le UNI/TS 11300, il riferimento nazionale per il calcolo di queste prestazioni che determinano le classi degli edifici, è infatti un cantiere in rapida evoluzione. Il prossimo anno saranno pubblicate la revisione delle parti 1 e 2, dedicate al fabbisogno e ai rendimenti di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale e alla produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre, la revisione della 3, che tratta della climatizzazione estiva, è iniziata da pochi mesi mentre è imminente la pubblicazione della 4 sull'utilizzo di energie rinnovabili e altri metodi di generazione per il riscaldamento.

Il Comitato Termotecnico Italiano - CTI è impegnato con diversi gruppi di lavoro nell'elaborazione e nella revisione di queste norme, e ha organizzato un convegno per tracciare il punto della situazione.
L'incontro "Certificazione Energetica degli Edifici: evoluzione delle UNI TS 11300 e dei software dedicati" si è svolto il 7 ottobre a Milano, nell'ambito di MADE expo - la fiera internazionale dell'edilizia e dell'architettura, e ha rappresentato un momento significativo di confronto e di aggiornamento per gli operatori del settore.
Dopo l'introduzione del moderatore, il Prof. Giovanni Riva dell'Università Politecnica delle Marche e direttore generale del CTI, ha preso la parola Vincenzo Corrado, del Politecnico di Torino e coordinatore del Gruppo di lavoro 602, una delle commissioni del CTI all'opera per la revisione normativa.
Corrado ha illustrato le principali novità della parte 1 della 11300, tra le quali la definizione condivisa dei servizi energetici, la trattazione più realistica della ventilazione o dei tassi di occupazione degli edifici: tutti elementi che consentono una classificazione migliore degli edifici.
L'intervento di Augusto Colle, Presidente del sottocomitato 6 e coordinatore del Gruppo di lavoro 601 del CTI, anch'essi impegnati nella revisione normativa, ha illustrato le novità della parte 2 revisionata della 11.300 e ha mostrato i collegamenti esistenti tra questa parte e la 4.
Nell'ultima relazione, affidata a Roberto Nidasio dell'Ufficio Centrale CTI, è stato affrontato il tema degli strumenti informatici utilizzati per la certificazione. Se in alcuni Paesi, infatti, si è scelto di affidare il calcolo della certificazione a un unico software, in Italia si è invece deciso di utilizzare più programmi, purché questi fossero certificati. Il processo di certificazione è stato affidato al Comitato Termotecnico Italiano, e Nidasio ha spiegato i criteri utilizzati per concedere la certificazione, come ad esempio casi studio o edificio campione. Ad oggi sono stati certificati 24 software, unicamente per le prime due parti della 11.300.
 
Il dibattito che è seguito ai diversi interventi ha aiutato a chiarire la ragione di molte delle scelte normative, e ha dato modo di conoscere il processo generale che sta accompagnando la revisione delle UNI TS 11300.

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...

13/09/2018

In GU il decreto per il controllo Enea sulle detrazioni

Sulla Gazzetta dell'11 settembre è stato pubblicato il Decreto che definisce le procedure per l'esecuzione dei controlli da parte di ENEA sulla sussistenza delle condizioni per la fruizione delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza ...

11/09/2018

Bozza nuovo decreto rinnovabili con incentivi al fotovoltaico

Sta girando in questi giorni la bozza del nuovo Decreto Rinnovabili, già approvata da Ministro dello Sviluppo Economico, che prevede incentivi per gli impianti alimentati da rinnovabili, tra cui il fotovoltaico per il periodo 2018/2020 e introduce il ...

25/07/2018

Cessione del credito per ecobonus e sismabonus, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 17/E che fornisce utili chiarimenti sulla cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di efficienza energetica e per gli interventi relativi all'adozione di misure ...

18/07/2018

Approvato il programma per l'Efficienza energetica della PA

Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell'Ambiente hanno approvato il PREPAC 2017 che prevede il finanziamento di 39 progetti, di cui 7 in grado di assicurare un risparmio energetico superiore al 50% rispetto ai consumi annuali precedenti ...

02/07/2018

Nuova norma UNI per posatori sistemi a cappotto

Pubblicata la norma elaborata dal CTI che definisce i requisiti relativi all'attività professionale dell'installatore di sistemi di isolamento termico a cappotto      Il tema dell'isolamento termico degli edifici è ...

05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...