Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle friendly.

A cura di:

Eco-resort Kimpton Seafire Resort

Il Kimpton Seafire Resort, situato sulla Seven Mile Beach dell’isola Grand Cayman, è il posto ideale per quei viaggiatori che intendono godere di una vacanza in luoghi da sogno, prestando particolare attenzione all’ambiente.

Progettato dallo studio di architettura SB Architects, il prestigioso alloggio dimostra come sia possibile soggiornare in modo sostenibile senza rinunciare al comfort o al lusso, una tendenza che si sta affermando in tutto il mondo del turismo consapevole.

Arroccato su un pendio che si affaccia sul mare blu cristallino dei Caraibi, l’hotel offre la possibilità di godere di panorami mozzafiato su spiagge di sabbia paradisiache e tramonti infuocati sul mare.

La struttura dispone di 264 camere, suite con balcone privato quasi tutte con vista mare, tre diverse sale per la ristorazione, 790 metri quadri di spa e due piscine a picco sul mare circondate da splendidi giardini.

Un resort particolarmente attento all’ambientale

Ad attirare maggiormente i turisti durante il soggiorno presso il resort, oltre al grande gusto estetico, al comfort e al lusso, è sicuramente l’aspetto legato alla sostenibilità ambientale. Il Seafire Resort infatti, si distingue fra le migliori strutture ricettive green.

Gli arredi del Kimpton Seafire Resort

Per ridurre il suo impatto sull’ambiente, l’hotel è stato realizzato utilizzando materiali ecologici e di riciclo e un impianto solare da 100.000 watt garantisce l’energia necessaria al suo funzionamento.

Le aree comuni e le camere degli ospiti sono tutte dotate di illuminazione a led e di un sistema automatico che spegne l’aria condizionata non appena le porte vengono aperte, evitando così sprechi di energia.

Inoltre, sono state messe in atto semplici misure per sensibilizzare gli ospiti a condividere la responsabilità ambientale del resort, consigliando loro comportamenti più consapevoli dal punto di vista energetico. I numerosi percorsi ciclabili e pedonali che attraversano l’eco-resort sono realizzati interamente in vetro riciclato, evitando così che milioni di bottiglie in vetro finissero in discarica.

Non solo vegetazione ma attenzione alle tartarughe

Il resort è dotato di ampi spazi verdi dove sono presenti circa 30mila piante, tutte originarie dell’isola e provenienti da un vivaio locale. I numerosi giardini che circondano la struttura sono irrigati grazie al sistema di raccolta dell’acqua piovana dell’hotel.

Infine, un ultimo curioso dettaglio che sottolinea la grande attenzione del resort verso la fauna selvatica locale: l’hotel vanta un sistema di illuminazione a misura di tartaruga, per evitare di disturbare i viaggi delle tartarughe marine verso il mare durante la stagione di nidificazione.

Img by SB Architects

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento