Colonnine ricarica auto elettriche, bonus dell’80%

Pubblicato in GU il decreto che modifica gli incentivi per l’acquisto di infrastrutture di ricarica per veicoli non inquinanti: fino al 31/12/22 è riconosciuto un contributo dell’80% con tetto massimo di 1500 euro per persone fisiche e 8000 per i condomini

Colonnine elettriche, il bonus dell'80%

Nell’ambito delle misure messe in campo dal Governo per incentivare l’acquisto di auto non inquinanti, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 ottobre il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 agosto 2022 che riconosce un contributo dell’80% per il 2022per l’acquisto e posa in opera di infrastrutture di potenza standard per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica da parte di utenti domestici“.

Il limite massimo è di 1500 euro per persone fisiche e di 8000 euro in caso di acquisto e posa in opera sulle parti comuni degli edifici condominiali. L’incentivo ha un limite di spesa di euro 40 milioni, a valere sulle risorse del Fondo automotive.

Il decreto stabilisce inoltre che per l’anno in corso il contributo per l’acquisto di auto non inquinanti si alza al 50% in caso che l’ISEE dell’acquirente sia inferiore a 30.000 euro. Potranno usufruirne un solo componente del nucleo familiare o persone giuridiche che noleggino le auto, con l’obbligo di mantenerne la proprietà per almeno un anno.

Il tetto di spesa è il seguente:

  • fino a un massimo di 7.500 euro di contributi con rottamazione (6.000 euro senza rottamazione) per l’acquisto di auto di categoria M1 nuovi omologati in una classe non inferiore ad Euro 6, con emissioni comprese nella fascia 0-20 g/km CO2 (elettrico), con prezzo dal listino ufficiale della casa automobilistica produttrice pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa;
  • fino a un massimo di 6.000 euro di contributi con rottamazione (3.000 euro senza rottamazione) per l’acquisto di veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica omologati in una classe non inferiore ad Euro 6, con emissioni comprese nella fascia 21-60 g/km CO2, con prezzo di listino ufficiale della casa automobilistica produttrice pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa.

Un decreto del ministero dello Sviluppo Economico definirà le disposizioni procedurali per l’erogazione dei contributi.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Mobilità elettrica

Le ultime notizie sull’argomento