Wilo affronta la crisi dell'acqua con la consapevolezza



“Ma…, da dove arriva l’acqua del rubinetto?”. Il progetto didattico di Wilo Italia

WILO ITALIA

Wilo Italia e Idroscalo insieme per un progetto didattico che affronta uno dei temi più sentiti del momento, quello della scarsità dell’acqua. Il progetto è “Ma…, da dove arriva l’acqua del rubinetto?” e si pone l’obiettivo di illustrare ai più giovani il funzionamento del ciclo dell’acqua.

Gestione dell’acqua: dallo stoccaggio alla desalinizzazione, tutti i possibili rimedi“Ma…, da dove arriva l’acqua del rubinetto?” è il progetto realizzato da Wilo Italia in collaborazione con Idroscalo Milano che prevede tre giorni di incontri, dal 19 al 21 luglio, presso l’Idroscalo di Segrate, invitando gli studenti delle scuole primarie e secondarie a scoprire il ciclo dell’acqua sensibilizzandoli su un tema così importante in un periodo in cui il Paese si trova in serie difficoltà a causa dell’emergenza siccità.

“La sostenibilità è uno dei pilastri fondamentali del gruppo Wilo. Siamo una delle 50 società individuate dall’ONU che guidano la transizione ecologica: per noi educare e sensibilizzare tutti e soprattutto i giovani all’utilizzo responsabile di una risorsa preziosa come l’acqua è parte della mission. Il nostro legame con il territorio di Milano che ci vede presenti da più di 35 anni proprio vicini all’Idroscalo è stato una motivazione per creare rete e supportare la valorizzazione di un luogo così unico”, dichiara Martin Corato, Amministratore Delegato e Country Manager Wilo Italia.

L’obiettivo è, per l’appunto, quello di sensibilizzare bambini ed adolescenti all’utilizzo consapevole dell’acqua, illustrandone il ciclo e l’importanza attraverso un percorso didattico completo supportato da giochi e altre attività.

Il progetto è realizzato anche con la collaborazione del Centro Studi Borgogna.

“La nostra Associazione, Centro Studi Borgogna, organizza numerosi eventi formativi rivolti non solo ai professionisti, ma anche ai cittadini, realizzando eventi civici e culturali, e questo sul ciclo dell’acqua si innesta proprio nel solco di un’attività formativa che vorremmo poter svolgere anche nei confronti dei più piccoli, per formarli e aiutarli a crescere, con l’idea di voler contribuire fattivamente al percorso di crescita degli adulti di domani”, le parole dall’Avv. Fabrizio Ventimiglia, Presidente del Centro Studi Borgogna.

Il tema del progetto “Ma…, da dove arriva l’acqua del rubinetto?”

Tema principale del progetto è il ciclo dell’acqua, analizzato in tutte le sue fasi, dal prelievo dal sottosuolo, o da un bacino idrico, all’attività di depurazione e di potabilizzazione, fino alla distribuzione, al recupero e al trattamento.

La scelta dell’Idroscalo come luogo di svolgimento non è casuale; il posto è stato scelto, infatti, in quanto riserva idrica da proteggere, esaltare, rispettare e raccontare.

“Questa iniziativa arriva in una fase particolarmente delicata, in cui tutto il Paese, e il nostro territorio in particolare, deve fare i conti con la crisi idrica che ci impone una ancora più seria riflessione sulla gestione dell’acqua. Oggi, più che mai, è fondamentale sensibilizzare i cittadini e le cittadine su un utilizzo consapevole della risorsa, evitando sprechi. La città metropolitana di Milano accoglie quindi con soddisfazione questo momento ludico-formativo rivolto ai più giovani, qui, nella meravigliosa cornice dell’idroscalo, da tutti identificato come il mare di Milano. Una presa di coscienza attraverso il divertimento che spero possa ripetersi, anche in futuro. Grazie ad organizzatori e partecipanti”, commenta il Consigliere delegato all’Edilizia scolastica, impiantistica sportiva e gestione Idroscalo, Roberto Maviglia.

Soddisfazione anche per la Vice Direttrice della Città metropolitana di Milano e Direttrice dell’Istituzione Idroscalo Maria Cristina Pinoschi: “Il bene comune e la consapevolezza di uso responsabile delle risorse naturali è un tema chiave per la crescita sostenibile del nostro territorio e ci riempie di orgoglio vedere come l’idroscalo sia scelto quale palcoscenico di eventi come questo, che uniscono il divertimento all’educazione. Ringrazio la società Wilo Italia, per il progetto, e gli studenti per la partecipazione. La Città metropolitana di Milano, con il suo idroscalo, sarà sempre a disposizione per iniziative come questa volta a costruire un futuro più sostenibile per l’ambiente e per la comunità”.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico



Altri articoli riguardanti l'azienda

I prodotti dell'azienda

Focus prodotti dall'Azienda