IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > assoRinnovabili denuncia la violazione della Direttiva 2009/28/CE

assoRinnovabili denuncia la violazione della Direttiva 2009/28/CE

assoRinnovabili contro lo Spalma-Incentivi

In conseguenza all’approvazione del Decreto Competitività da parte della Camera, rimangono al Governo margini sempre più esigui per evitare la fuga dall’Italia degli investitori esteri e le migliaia di contenziosi che esporranno il nostro Paese a pesanti risarcimenti e bruttissime figure.
 
In vista della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (con l’ultima approvazione del Senato che avverrà nei prossimi giorni), assoRinnovabili ha deciso, insieme a una cinquantina di grandi operatori fotovoltaici, di scrivere alla Commissione Europea chiedendo l'apertura di una procedura di infrazione contro lo Stato Italiano per violazione della Direttiva 2009/28/CE che aveva fissato i target europei per lo sviluppo delle energie rinnovabili.
 
Non appena la norma entrerà in vigore, assoRinnovabili coordinerà poi i ricorsi delle migliaia di operatori, sia nazionali sia esteri (le adesioni sono già molto numerose), ingiustamente penalizzati da un provvedimento che modifica unilateralmente e retroattivamente i contratti sottoscritti con il GSE.
 
Due i filoni già attivati: il primo, a cui parteciperanno gli operatori italiani, mira ad ottenere la dichiarazione di incostituzionalità dello “spalma incentivi”, come già segnalato dal Presidente Emerito della Corte Costituzionale Prof. Valerio Onida; il secondo, riservato invece agli investitori esteri, dimostrerà che è stato violato il Trattato sulla Carta dell’Energia che tutela gli investimenti nei paesi aderenti (tra cui l’Italia).
 
Auspichiamo ancora che il Governo metta riparo all’errore strategico insito nel provvedimento "spalma-incentivi” – ha dichiarato Agostino Re Rebaudengo, Presidente di assoRinnovabili – Se ciò non avverrà, ricorreremo in tutte le sedi possibili e rappresenteremo tutte le parti coinvolte e danneggiate da questa norma, miope e controproducente. La recente sentenza della Corte Costituzionale Bulgara, che ha annullato una tassa retroattiva del 20% sui ricavi degli impianti fotovoltaici ed eolici, dimostra che la certezza del diritto non può essere stravolta: siamo sicuri che anche la Corte Costituzionale Italiana giungerà alle medesime conclusioni”.

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
11/01/2018

Novit della Legge di Bilancio su Super e Iper ammortamento

La Legge di Bilancio ha prorogato per tutto il 2018 super e iper ammortamento, forme di agevolazione legate agli investimenti in beni materiali. Fisco Oggi, la rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate, ha pubblicato un utile vademecum per ...

04/01/2018

Costo dellelettricit ridotto per le imprese energivore

Dal 1° gennaio sono attive le agevolazioni definite dal decreto del 21 dicembre che prevede la riduzione del costo dell’energia per le imprese manifatturiere energivore     Lo scorso 21 dicembre, a conclusione di un complesso lavoro ...

03/01/2018

Firmato il Decreto per il fondo Nazionale per l'efficienza energetica

Ministero dello Sviluppo Economico e dell'Ambiente, con il concerto del Ministro dell'Economia, hanno firmato lo scorso 27 dicembre il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica.     Con quasi tre ...

27/12/2017

Il Bilancio 2018 Legge, le novit per ecobonus e sismabonus

Cosa cambia per ecobonus + sismabonus, ecobonus al 65% per le caldaie in classe A con termoregolatori,  bonus verde, e tanto altro       Nella seduta del 23 dicembre il Senato, con 140 sì e 97 no, ha approvato in via definitiva ...

11/12/2017

Requisiti di competenza di chi opera negli impianti fotovoltaici

Disponibile la UNI CEI TS 11696:2017 "Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti sugli impianti fotovoltaici - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza"     Il CTI, Comitato ...

13/11/2017

15 milioni per le diagnosi energetiche delle PMI

Pubblicato il Bando dal ministero dello Sviluppo Economico a sostegno delle PMI per la realizzazione di diagnosi energetiche in modo da efficientare i loro consumi   Il ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando 2017 destinato a ...

13/11/2017

SEN 2017: Italia fuori dal carbone dal 2025

Presentato a Palazzo Chigi il testo definitivo della Strategia Energetica Nazionale, che prevede un investimento di 175 miliardi, di portare le rinnovabili al 55% nei consumi elettrici al 2030 e fine carbone al 2025       Il ...

08/11/2017

Proposte per migliorare l'ecobonus per il 2018

L’analisi di Virginio Trivella di Rete Irene del testo della Legge di Bilancio 2018 e alcuni suggerimenti per ottimizzare l’ecobonus     Virgino Trivella, coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ci propone ...