IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Decreto per gli incentivi dell'elettricità da rinnovabili in Gazzetta Ufficiale

Decreto per gli incentivi dell'elettricità da rinnovabili in Gazzetta Ufficiale

In vigore da domani, è ufficiale l'incentivazione dell'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico

fonti rinnovabili

 

Pubblicato oggi, 29 Giugno 2016, in Gazzetta Ufficiale, il decreto Incentivazione dell'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

 

Come abbiamo già anticipato qualche giorno fa, il provvedimento sarà in vigore da domani fino al 31 Dicembre 2016 e metterà a disposizione 435 milioni di euro ogni anno. Il totale sarà di 9 miliardi per un periodo complessivo di vent’anni, per tutte le fonti tranne il solare termodinamico per il quale la durata sarà di 25 anni.

 

A seguito della pubblicazione, pareri discordanti tuttavia si contrappongono nel settore delle fonti rinnovabili. 

Ad esempio, l'avvocato Carlo Spampinato, Senior Associate di Rödl & Partner, afferma che il Decreto riapre un breve periodo di incentivi per i medi e grandi impianti alimentati da fonti rinnovabili (che non siano fotovoltaici) e potrebbe essere un'ultima possibilità per accedere agli incentivi. Molto probabilmente se ne riparlerà per perseguire l'obiettivo del 2030. 

 

Inoltre il nuovo decreto non sostituirà il d.m. 6 luglio del 2012 nonostante ne preveda alcuni meccanismi, in particolare:

  • la previsione di una tariffa omnicomprensiva che comprende sia la valorizzazione della vendita dell’energia elettrica che l’incentivo;
  • il limite del costo cumulativo annuo medio degli incentivi a tale tipo di impianti pari a € 5,8 miliardi;
  • le modalità di accesso agli incentivi (accesso diretto, iscrizione nei registri, procedure competitive di aste a ribasso);
  • le previsioni di contingenti differenziati di potenza incentivabile in base alle varie tipologie di fonti rinnovabili con l’esclusione del fotovoltaico.

 

L'avvocato evidenzia che il Decreto, che doveva essere emanato nel 2015, avrà validità di soli sei mesi, dato che l'approvazione ha tardato molto ad arrivare. 

a cura di Sara Leonardi

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
30/03/2017

Bando da 1 milione di euro per l'efficienza energetica degli edifici di Milano

Il bando, per la prima volta aperto anche ai privati, mette a disposizione un milione di euro per il biennio 2017-2018 per interventi di riqualificazione efficiente degli immobili.        Il Comune di Milano promuove un bando per ...

28/03/2017

Bando per la realizzazione di Smart Grid nelle regioni del sud Italia

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il decreto che stanzia 80 milioni per la realizzazione di reti intelligenti di distribuzione dell’energia nei territori delle Regioni meno sviluppate     Il ministero dello Sviluppo ...

24/03/2017

Risanamento energetico edifici pubblici a Bolzano

La Giunta provinciale ha approvato il bando che mette a disposizione 12 milioni di euro  per progetti di risanamento di edifici pubblici.     La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un nuovo bando nell'ambito del programma FESR ...

20/03/2017

300 mila euro in Lombardia per la rimozione dell'amianto da edifici pubblici

Approvato dalla Giunta regionale per il finanziamento a fondo perduto per la rimozione dell'amianto dagli uffici pubblici       L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della regione Lombardia Claudia Terzi in un ...

17/03/2017

L’Europarlamento approva un pacchetto ambizioso per l’economia circolare

Il parlamento europeo ha fatto approvato quattro proposte legislative che introducono nuovi obiettivi relativi al riutilizzo, il riciclaggio e lo smaltimento in discarica dei rifiuti       La proposta approvata dall'Europarlamento nella ...

17/03/2017

Proposta di legge per aumentare l'efficienza energetica nei condomini

Una proposta di legge per consentire ai condomìni di costituire un fondo di accantonamento per la realizzazione di interventi di efficienza energetica e adeguamento sismico, non ancora deliberati dall'assemblea condominiale       Lo ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...

14/03/2017

Guida aggiornata su Ecobonus ristrutturazioni edilizie

Disponibile on line sul sito dell'Agenzia delle Entrate la "Guida Ristrutturazioni Edilizie: le agevolazioni fiscali", con le novità che interessano gli interventi di recupero del patrimonio edilizio     E' aggiornata a febbraio 2017 ...