IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > Il nuovo servizio O&M: compenso legato ai risultati raggiunti per il rendimento degli impianti FV

Il nuovo servizio O&M: compenso legato ai risultati raggiunti per il rendimento degli impianti FV

ENERRAY

L’innovativa proposta di Enerray per un servizio legato al risultato e non alle singole attività. Il costo del servizio O&M non più componente fisso ma variabile

Luca Tosi, Sales Coordinator di Enerray, in occasione dell’evento Asset Management Day organizzato da RenDays, ha presentato la nuova proposta O&M dell’azienda, che sposta l’attenzione dell’O&M contractor dall’attività al risultato dell’impianto: “Questo progetto – sottolinea Luca Tosi - nasce da una semplice considerazione e cioè che un impianto fotovoltaico, dal modo in cui funziona, sostanzia il suo valore. Proprio per questo Enerray ha voluto fare un passo in avanti verso il cliente, andando ad impegnarsi maggiormente sul risultato dell’impianto in un nuovo approccio”.

Enerray, azienda che ricordiamo fa parte del Gruppo Industriale Maccaferri, forte dell’esperienza maturata durante questi ultimi anni nel settore del fotovoltaico, in particolare nell’ambito dell’O&M, si è posta lo sfidante obiettivo di mettere al servizio del cliente l’esperienza maturata sulla base dei 230 MW attualmente in gestione.

Il settore del fotovoltaico in Italia – continua Tosi – in questi anni è molto cambiato, le nuove tendenze del mercato vanno verso la riduzione dei prezzi, dovuta ai vari interventi normativi, al cambio di valorizzazione della vendita dell’energia, ed è soprattutto il mercato secondario è sempre più vivo. “Penso che sia il momento ottimale per presentare una proposta del genere perché alcuni provvedimenti legislativi, come lo spalma incentivi, hanno portato tutti gli investitori a interrogarsi su come massimizzare la performance dell’impianto”. Da queste premesse è chiaro che l’O&M sia oggi uno dei contratti strategici perché sia assicurata la massima performance dell’impianto. “Si è resa però necessaria una revisione nella logica di gestione degli asset fotovoltaici, oggi bisogna fornire un servizio migliore, che permetta di massimizzare e garantire nel tempo le performance di un impianto fotovoltaico”. Da queste considerazioni chiave, dall’esperienza dell’azienda e dal data base storico di dati anche riferiti all’acquisizione di impianti terzi, è nata la nuova proposta di Enerray.

Obiettivo dell’azienda è garantire la sostenibilità nel tempo, trasparenza e semplicità nel rapporto con i clienti. Si tratta di un processo piuttosto complesso, per poter andare a garantire il risultato di un impianto fotovoltaico, è prima di tutto necessario fare un’analisi molto accurata dell’impianto di cui si parla e questa analisi, sottolinea Luca Tosi,  può passare unicamente da un rapporto di partnership forte e condivisa con il cliente. “Solo così si può capire quanto l’impianto possa dare, quanto Enerray possa migliorarne le performance e quindi che impegno possa garantire sul risultato. Il nostro compito diventa massimizzare la performance e il compenso può essere legato direttamente ai risultati, dove per risultati intendiamo KWh dell’impianto. Si tratta di un dato oggettivo che può dare un vero valore all’accoppiata cliente - O&M”.

In poche parole si sposta l’attenzione da attività generalmente scontate come il lavaggio, la manutenzione dei pannelli, o la sostituzione di alcune parti dell’impianto, al risultato che è tutt’altro che scontato ed è il vero valore che un O&M può portare al cliente, in un processo che porta anche alla trasformazione dell’O&M contractor in un performance contractor, che accetta di essere giudicato sul risultato che porta.

“Il processo che vogliamo proporre è più complesso e faticoso della semplice offerta sulla lista di attività che possono essere fatte. Si tratta di andare a lavorare con il cliente, in un rapporto di corresponsabilità che permetta innanzi tutto di conoscere molto bene l’impianto da gestire. Grazie a questa partnership verrà fatta un’analisi che aiuterà a definire la valutazione, i rendimenti e il potenziale dell’impianto stesso”.

Infine Enerrey nella fase di proposta, sulla base della propria esperienza, certifica e condivide con il cliente, in assoluta trasparenza, la propria idea di miglioramento della performance dell’impianto fotovoltaico, che può avvenire su base comportamentale o su base strutturale. “Dato che Enerray sarà pagata solo sul risultato, nel momento in cui dice che è in grado di migliorare la prestazione dell’impianto lo dice veramente. La sua marginalità è strettamente legata a rispettare le promesse che ha fatto. Inoltre un impianto che produce di più è un impianto che migliora il business plan e che garantisce i margini per i quali ogni azienda è nata”.

Il costo del servizio di O&M è legato alla produzione reale e non sarà dunque calcolato sulla base delle attività che l’operatore deve garantire, ma al risultato economico che consente di ottenere.

Le proposte naturalmente sono del tutto personalizzabili ma Enerray è partita da una formula che prevede una quota fissa ben al di sotto del prezzo di mercato e una quota variabile che è legata ai ricavi che ogni KWh dell’impianto può garantire, ma è soprattutto legata al beneficio che Enerray si impegna a garantire al cliente in termini di KWh.

 

 

Elementi chiave della proposta:

  • Corresponsabilità tra Cliente ed O&M Provider
  • Massimizzazione della produzione dell’impianto fotovoltaico
  • Creare valore tramite un attenta ed efficiente gestione dell’impianto fotovoltaico
  • Minimizzare i possibili fattori di rischio

Richiedi informazioni su Il nuovo servizio O&M: compenso legato ai risultati raggiunti per il rendimento degli impianti FV

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI