IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > IBC SOLAR collabora alla realizzazione della Casa galleggiante AUT-ARK

IBC SOLAR collabora alla realizzazione della Casa galleggiante AUT-ARK

IBC SOLAR

Nella casa ecologica AUT-ARK, progettata da Pietet Kromwijk (Architectuur Coenegracht & Kromwijk, Maastricht) che si è concentrato sulla autonomia energetica, l'alimentazione è fornita da un totale di 24 moduli fotovoltaici con una potenza complessiva di circa 6 kWp, con un inverter e un accumulatore di energia solare. Il prototipo darà vita a breve ad una produzione in scala.
"L'AUT-ARK Home è un perfetto esempio di come saranno le case del futuro", afferma con entusiasmo Peter Meijers, Amministratore Delegato di IBC SOLAR
BV nei Paesi Bassi
. Ancorata al suo ormeggio, la casa passiva non ha bisogno nessun collegamento o alimentatore sulla terra ferma - elettricità e acqua sono prodotti e trattati dalla casa stessa. "Questo è di particolare interesse nelle aree in cui vi è abbondanza di fiumi e laghi con uno spazio limitato. Questo problema potrebbe essere risolto con le case passive, che offrono un nuovo e auto-sufficiente spazio abitativo ", spiega Peter Meijers. Grazie alla sua struttura innovativa e al concetto di autosufficienza, la casa passiva galleggiante è dieci volte più ecologica di una casa tradizionale con dimensioni e confort abitativo comparabili.
La fase di pianificazione del prototipo è stata piuttosto complicata. Ad esempio, i piani di costruzione per la casa passiva sono stati modificati più volte. IBC SOLAR BV ha elaborato di conseguenza la soluzione energetica per ogni progetto. IBC SOLAR BV si è fatta carico dei costi dell'intero processo di pianificazione e della progettazione del sistema fotovoltaico.
Dopo l'ultimazione della fase di progettazione, IBC SOLAR BV ha installato i 24 moduli fotovoltaici Yingli Panda YL265 WP e un inverter SMC 6000A. Inoltre, è stato installato un sistema per accumulare energia solare, composto da 24 batterie, in modo da garantire un approvvigionamento energetico che durerà per  un totale di quattro giorni. La necessaria tensione di rete di 230 V è generata mediante l'inverter bidirezionale stand-alone Sunny Island 5048. Gli abitanti possono utilizzare il monitoraggio del sistema IBC Sol- Guard nel salotto di casa in modo da tenere sotto controllo la corrente di uscita del sistema fotovoltaico. In condizioni climatiche avverse, un generatore bio-diesel fornisce alla casa maggiore energia.
La casa ha un peso complessivo di 130 tonnellate, e il suo progetto la rende facilmente galleggiante. L'acqua potabile viene filtrata attraverso un processo di osmosi mentre l'acqua di scarico viene depurata in un serbatoio in cantina e restituito alla superficie dell'acqua in una forma purificata al 90%. I vari serbatoi a bordo aumentano la stabilità della casa. L'acqua calda è generata da sei collettori di calore installati sul tetto che riscaldano l'intero spazio disponibile attraverso i pavimenti. Nei mesi estivi, l'acqua fredda dai serbatoi attraversa anche questo sistema per mantenere la casa AUT-ARK raffrescata.
Ci sono voluti nove mesi per costruire il prototipo; per il notevole interesse dimostrato, la casa passiva galleggiante entrerà presto in produzione industriale. Per costruire ogni abitazione serviranno solo 4 mesi.

Richiedi informazioni su IBC SOLAR collabora alla realizzazione della Casa galleggiante AUT-ARK

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI