IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Irex Annual Report: "Economia rinnovabile"

Irex Annual Report: "Economia rinnovabile"

Nonostante la difficile situazione congiunturale, l'industria dell'energia rinnovabile sta vivendo una fase di eccezionale dinamismo: a livello continentale, gli investimenti hanno superato quelli nelle fonti tradizionali, e l'Italia è oggi uno dei Paesi europei con la maggiore crescita in assoluto, con 389 operazioni e 6,5 miliardi investiti per gli impianti delle energie green nel 2008/2009.  Questi i dati che emergono dal primo studio Irex Annual Report, realizzato da Althesys che monitora il settore nazionale delle rinnovabili, individuandone i principali trend evolutivi, le dinamiche, i modelli scelti dagli operatori e le politiche di sviluppo adottate in Italia ed Europa.
Per quanto concerne l'Italia, nel biennio 2008-2009 gli investimenti in impianti sono stati stimati in circa 6,5 miliardi di euro, pari a 4.127 MW, con 389 operazioni rilevate, tra nuovi impianti e attività finanziarie correlate. La maggioranza sono state condotte sul territorio nazionale, senza però sottovalutare la dimensione degli investimenti esteri delle nostre imprese.
L'analisi costi-benefici condotta da Althesys su scenari alternativi di sviluppo delle Fer entro il  2020 mostra un beneficio netto per l'Italia compreso tra 23,6 e 27 miliardi di euro. A fronte della spesa per gli incentivi, volti a coprire i costi di generazione differenziali e a stimolare gli investimenti privati, vi sono benefici sia economici, sia ambientali, sia di politica energetica.
Tra i tanti casi di eccellenza citati, il rapporto sottolinea il boom dell'eolico in Puglia, regione che ha investito molto in questo tipo di energia e ne sta già traendo ottimi frutti sotto il profilo occupazionale.
Globalmente il mercato italiano è ancora piuttosto frammentato e caratterizzato dalla presenza di numerose start-up e operatori estranei al settore elettrico, ma la situazione dovrebbe a razionalizzarsi con l'uscita o l'assorbimento degli operatori minori. Alessandro Marangoni, Ceo di Althesys e autore dell'Irex Annual Report sottolinea che "Questa fase che il nostro paese sta attraversando, e' favorita da attese di alti ritorni dagli investimenti e da barriere all'ingresso più basse di quelle presenti nei mercati energetici tradizionali".
La crescita delle rinnovabili genera occupazione e indotto: lo studio stima che nel 2020 gli addetti aggiuntivi nelle vari settori in cui si divide il segmento delle energie rinnovabili sarà stimabile in una forbice compresa tra le 72mila e le 86mila unità.
L'Irex Annual Report sottolinea che perché il mercato delle rinnovabili in Italia possa continuare a crescere occorrono linee guida precise per il seottore, una politica industriale di ampio respiro che deve riguardare i processi autorizzativi e la pianificazione territoriale; i sistemi di incentivazione; le infrastrutture di rete; le misure per favorire il consolidamento delle imprese; la promozione e il coordinamento della ricerca e sviluppo.
 
La Borsa: energie green più stabili del petrolio
Lo studio ha analizzato anche l'andamento in Borsa delle aziende dell'energia verde. E ha scoperto che le rinnovabili sono più stabili del petrolio. L'indice Irex, che traccia l'andamento delle società "pure" renewable quotate alla Borsa Italiana, evidenzia infatti performance superiori al mercato in generale e, nonostante la limitata capitalizzazione, una maggior stabilità rispetto al segmento oil&gas.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/01/2017

La rinnovabili sempre più competitive, il futuro è green!

Come le rinnovabili possono decarbonizzare il settore energetico, grazie alla diminuzione dei costi, innovazione tecnologica e politiche efficienti     Irena, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha presentato il nuovo ...

18/01/2017

Nuove tipologie abitative a Made

Come stanno cambiando le abitudini e i comportamenti delle persone rispetto ai consumi, al lavoro, alla sostenibilità e alla casa? Scopriamolo a Milano dall'8 all'11 marzo 2017.   MADE expo, una delle più importanti manifestazioni ...

17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

16/01/2017

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati     E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...

05/01/2017

Crescono le rinnovabili, diminuisce la dipendenza energetica

L'Istat ha pubblicato l'edizione 2016 dell’Annuario statistico italiano che traccia una fotografia dei principali settori in Italia, tra cui ambiente ed energia.     L’Istat ha pubblicato l’edizione 2016 dell’Annuario ...