Fotovoltaico: pubblicato in GU il decreto per il modello unico per i piccoli impianti

Semplificazione per la realizzazione, la connessione e l’esercizio di piccoli impianti fotovoltaici integrati sui tetti degli edifici fino a 20kw

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 maggio n° 121 il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 19 maggio che disciplina la semplificazione delle procedure per realizzare piccoli impianti fotovoltaici integrati sugli edifici, fino a 20 Kw, razionalizzando lo scambio di informazioni fra Comuni, gestori di rete e GSE.
Il modello unico è utilizzato per la realizzazione, la connessione e l’esercizio degli impianti fotovoltaici aventi tutte le seguenti caratteristiche:
a) realizzati presso clienti finali già dotati di punti di prelievo attivi in bassa tensione;
b) aventi potenza non superiore a quella già disponibile in prelievo;
c) aventi potenza nominale non superiore a 20 kW;
d) per i quali sia contestualmente richiesto l’accesso al regime dello scambio sul posto;
e) realizzati sui tetti degli edifici con le modalita’ di cui all’articolo 7-bis, comma 5, del decreto legislativo n. 28 del 2011;
f) assenza di ulteriori impianti di produzione sullo stesso punto di prelievo.

Le richieste devono essere trasmesse dal soggetto richiedente al gestore di rete competente solo per via informatica, l’utente deve comunicare semplicemente l’inizio e la fine dei lavori. Il gestore di rete entro 20 giorni lavorativi dalla ricezione del modello di inizio lavori e dopo aver verificato la correttezza della domanda, provvederà a interagire con GSE, Terna e Comune.

Il soggetto richiedente resta in ogni caso obbligato a mettere a disposizione le informazioni e la documentazione eventualmente richieste dai soggetti deputati al controllo sulla veridicità delle dichiarazioni rese con il modello unico.

I gestori di rete devono aggiornare i loro portali informatici entro 180 giorni, anche per consentire l’interoperabilità con gli altri soggetti interessati.

Il GSE, Terna, le Regioni e i Comuni possono stipulare accordi con i gestori di rete per stabilire protocolli semplificati e agevolare lo scambio dei dati presenti nel modello unico.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento