Il settore dell’energia colpito dal Covid-19, è un fattore chiave per la ripresa

La nuova pandemia di coronavirus ha creato una crisi economica e sanitaria globale senza precedenti. Il settore dell’energia, che rappresenta un fattore chiave della vita moderna, è colpito in modo particolare ma è anche fondamentale nella ripresa a livello globale. L’analisi dell’IEA – International Energy Agency

la redazione

Il settore dell'energia colpito dal Covid-19, è un fattore chiave per la ripresa

Indice degli argomenti:

IEA ha pubblicato sul proprio sito un’analisi legata alla crisi economica e sanitaria che si è creata a causa del coronavirus. La sicurezza energetica che rimane una delle principali aree di attenzione, evidenzia il valore critico delle infrastrutture elettriche e del know-how alla base della risposta alla pandemia Covid-19.

Si conferma dunque il ruolo centrale dell’elettricità e i responsabili politici devono garantire che i sistemi attuali e futuri rimangano affidabili anche se trasformati dalla crescita delle tecnologie per le energie rinnovabili.

Ci troviamo in un momento cruciale in cui i governi stanno cercando di elaborare precisi piani per contrastare i danni economici causati dal coronavirus. Anche in questa situazione, si legge nel sito dell’IEA, non si può perdere di vista una grande sfida, ovvero la transizione verso le energie pulite. E’ necessario che le misure messe in campo garaniscano, tra le priorità, di costruire un futuro energetico sicuro e sostenibile.

L’IEA sta fornendo dati aggiornati e analisi precise sugli effetti della crisi, e raccomandazioni su come i governi e l’industria possono prendere decisioni intelligenti che porteranno ai sistemi energetici del futuro accessibili, sicuri e sostenibili.

Sicurezza elettrica

Milioni di persone sono ora costrette nelle proprie case, ricorrono allo smartworking, ai siti di e-commerce per gli acquisti e la spesa e alle piattaforme video in streaming. Una fornitura di energia elettrica affidabile è alla base di tutti questi servizi, oltre ad alimentare i dispositivi che la maggior parte di noi dà per scontati come frigoriferi, lavatrici e lampadine.

In molti paesi, l’elettricità è fondamentale per il funzionamento dei ventilatori e di altre apparecchiature mediche negli ospedali che curano l’impennata del numero di malati. In una situazione così sconvolgente e in rapida evoluzione, l’elettricità assicura anche la comunicazione tempestiva di informazioni importanti tra governi e cittadini, e tra medici e pazienti.

Questi servizi non dovrebbero essere dati per scontati. In Africa, centinaia di milioni di persone vivono senza accesso all’elettricità, e sono dunque molto più vulnerabili alle malattie e ad altri pericoli.

Oggi la società si affida ancora di più alla tecnologia digitale nella quotidianità, ha sottolineato il Dottor Fatih Birol, direttore esecutivo dell’AIE- con un aumento dei consumi di energia ed elettricità, e l’alimentazione elettrica è più che mai dipendente dall’energia eolica e solare. In una società di questo tipo, la sicurezza dell’elettricità è il fondamento della prosperità e della stabilità – ma per garantire la sicurezza è necessario l’intervento dei governi.

Nella maggior parte delle economie che hanno adottato forti misure di confinamento in risposta al coronavirus – e per le quali disponiamo di dati affidabili – la domanda di energia elettrica è diminuita di circa il 15%, in gran parte a causa della chiusura delle fabbriche e delle imprese. Alcune di queste economie, come la Spagna e la California, sono tra quelle con la più alta quota di produzione di elettricità eolica e solare al mondo. Se la domanda di elettricità diminuisce rapidamente mentre le condizioni meteorologiche rimangono invariate, la quota di rinnovabili variabili come l’eolico e il solare può diventare più alta del normale.

Mercati del petrolio

I mercati globali del petrolio e del gas si trovano ad affrontare una situazione senza precedenti: la domanda sta crollando a causa dell’impatto del coronavirus mentre l’offerta, già sovrabbondante, sta aumentando in modo significativo. Il prossimo rapporto mensile dell’IEA con dati aggiornati sull’impatto della pandemia sul mercato petrolifero sarà presentato il 15 aprile.

Transizione verso le energie pulite

La minaccia posta dal cambiamento climatico rimane anche se i governi di tutto il mondo concentrano i loro sforzi sull’attuale crisi economica e sanitaria. Ma la crisi di oggi non deve compromettere gli sforzi globali per affrontare l’inevitabile sfida del cambiamento climatico.

I governi possono utilizzare la situazione attuale per aumentare le proprie ambizioni in materia di clima e lanciare ambiziosi pacchetti sostenibili incentrati sulle tecnologie energetiche pulite. La crisi del coronavirus sta già causando danni significativi in tutto il mondo, piuttosto che aggravare la tragedia permettendo di ostacolare la transizione verso le energie green, dobbiamo cogliere l’opportunità per contribuire ad accelerarla.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento