IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

La società di investimenti Rastegar Property Company ha annunciato l'intenzione di realizzare a Dallas la parete verde vivente più alta del Nord America sulla facciata di un grattacielo di 26 piani.

 

a cura di Tommaso Tautonico 

 

A Dallas la più grande parete verde del nord America

 

Le pareti verdi sono dei sistemi dinamici che resistono nel tempo, sono delle soluzioni sostenibili ed ecologiche poiché vengono opportunamente progettate considerando l’impatto che hanno sull’ambiente circostante.

 

I giardini verticali hanno la caratteristica fondamentale di purificare l’aria, oltre ad apportare un impatto positivo sulla salute e sul benessere delle persone.

 

Secondo Zauben, la società di Chicago progettista della parete vivente di Dallas, la natura delle pareti verticali offre una sensazione di libertà, calma, riduce lo stress e l’ansia. 

 

Le pareti verdi viventi rendono le case, uffici e spazi comuni più belli e stimolanti. "Abbiamo pensato a come i muri viventi possano influenzare positivamente la città di Dallas” dichiara Zach Smith, CEO di Zauben, la società di Chicago che ha progettato la parete vivente, “Volevamo aiutare a sostenere gli obiettivi di sostenibilità della città e creare un esempio che altre città lungimiranti possano seguire. Rastegar offre una nuova prospettiva su come le società immobiliari possono affrontare alcuni dei problemi ambientali più urgenti, tra cui la qualità dell'aria e le emissioni di CO2."

La parete verde e la qualità dell’aria

L'edificio di Dallas, progettato dall'architetto di Chicago Solomon Cordwell Buenz, consisterà in un’alta torre di vetro provvista di balconi pieni di piante rigogliose e sarà circondata da un piccolo parco affacciato su McKinney Avenue. Il grattacielo sarà provvisto anche di un parcheggio sotterraneo.

 

La torre di vetro conta di migliorare la qualità dell'aria della zona grazie alla presenza di circa 40.000 piante che avranno lo scopo di catturare oltre 725 kg di anidride carbonica e produrre quasi 545 kg di ossigeno ogni anno.

Dallas e il piano di riduzione delle emissioni

L’approvazione del progetto delle parete verde di Dallas ha dovuto superare un iter amministrativo importante. Il cambio di destinazione d’uso dell’area ha ottenuto l'approvazione unanime della commissione di pianificazione e del consiglio cittadino.

 

L'ufficio per la qualità ambientale e la sostenibilità della città di Dallas ha presentato il piano per il clima, volto a invertire le tendenze che hanno portato ad un aumento del 133% delle emissioni automobilistiche tra il 1990 e il 2017. “Questo progetto è molto personale per me perché sono cresciuto a Dallas e mia moglie Kellie e io abbiamo sempre sognato di far parte dello Skyline di Dallas in un modo che migliora la qualità della vita per i suoi residenti e la comunità circostante” ha commentato Ari Rastegar, fondatore e amministratore delegato di Rastegar Property Company. “La nostra visione condivisa e l'obiettivo alla base di questo progetto porterà qualcosa di nuovo sulla scena immobiliare di Dallas che avrà un impatto positivo sulla comunità, aumenterà la l’area pedonale e porterà più spazi verdi”.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/06/2020

Tiered Garden Complex: l’esperimento urbano per la città di Chengdu

Il Tiered Garden Complex è il progetto visionario dello studio di architettura ODA per la città di Chengdu in Cina. Un masterplan che stravolge l’idea di comunità, punta sul commercio ma non rinuncia a spazi verdi, green roof e ...

27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

22/05/2020

Rispetto della tradizione e innovazione

Sono iniziati a Bolzano i lavori di costruzione dell'albergo La Briosa. Il progetto firmato dagli architetti Felix Perasso e Daniel Tolpeit unisce sapientemente il rispetto delle tradizioni altoatesine e un design innovativo     Tradizione e ...

05/05/2020

The Rainbow Tree: il grattacielo in legno con la doppia certificazione ambientale

La città di Cebu nelle Filippine ospita uno dei progetti architettonici più innovativi mai realizzati. L’uso combinato del legno con le tecniche di progettazione bioclimatica passiva e con le fonti rinnovabili, riduce la sua impronta di ...

04/05/2020

Rice House: alimentare l’economia circolare con la paglia di riso

Nell’ambito di un incontro virtuale organizzato dall’università di Pavia l’Architetto Tiziana Monterisi ha spiegato i principi che governano Rice House, start up nata dalla ricerca di soluzioni sostenibili e alternative ...

28/04/2020

Le proposte di Rete IRENE per rilanciare la filiera dell’edilizia post coronavirus

Rete IRENE ha avanzato, attraverso la pubblicazione di un Manifesto, 10 proposte concrete e specifiche finalizzate al rilancio della filiera edilizia per il post-emergenza da coronavirus.     La situazione con la quale l’Italia si ...

09/04/2020

Una galleria d’arte che produce energia dalla forza delle onde

La costa di Sochi, in Russia, potrebbe ospitare la Hydroelectric Sculpture Gallery, una galleria d’arte parzialmente sommersa. Oltre ad essere autosufficiente, grazie all’energia prodotta dal moto ondoso soddisferà ...

03/04/2020

Dune House, una casa vacanze nelle dune del Massachusetts

Una casa vacanze scolpita nelle dune di sabbia, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico che conta sulla raccolta e riciclo dell’acqua piovana. Iper sostenibile per invertire il contributo dell’edilizia al cambiamento climatico, ...