Più di 2.500 progetti di green economy per le regioni convergenza

Fondi UE Poi Energia, più di 1 miliardo di euro per progetti sostenibili in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia 

Sono stati presentati i risultati del Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico, finanziato col Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), nel periodo di Programmazione 2007-2013 e rivolto alle regioni Convergenza, ovvero Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Il POI Energia è stato gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente, si è rivolto a soggetti pubblici e privati, tramite procedure ad evidenza pubblica e negoziali e ha permesso di realizzare 2.553 progetti di green economy pari a oltre un miliardo di euro.
Istituzioni, enti e imprese delle Regioni coinvolte hanno potuto investire su fonti rinnovabili, reti “intelligenti”, riduzione dell’inquinamento, risparmio energetico in scuole, università, ospedali, edifici pubblici e realizzazione di diagnosi energetiche.

In particolare i progetti finanziati interessano:

  • la produzione di energia da fonte rinnovabile (Fer);
  • l’efficientamento energetico degli edifici pubblici;
  • il sostegno agli investimenti delle imprese, in ambito energetico;
  • il finanziamento di interventi sul territorio per il potenziamento e la conversione ‘intelligente’ delle reti di distribuzione e trasmissione dell’energia;
  • la realizzazione di diagnosi energetiche;
  • l’attuazione di studi di fattibilità e analisi per la valutazione del potenziale di sviluppo energetico.

Il Programma ha permesso di realizzare 1.283 cantieri attivati per la realizzazione di interventi sugli edifici della Pa; 1.172 progetti realizzati dai Comuni; 26 progetti nelle Università; 19 progetti nei Musei ed edifici di pregio; 23 progetti su edilizia carceraria; 10 progetti nelle strutture ospedaliere; 1.605 km di rete ammodernati in un’ottica di smart grid; 240 milioni di euro circa il contributo del Programma alle imprese, prevalentemente micro e pmi (73%), per il finanziamento di 1.237 progetti.

In occasione della presentazione dei risultati del progetto Durante è stato distribuito il libro “Rinnovabili ed efficienza energetica, un racconto lungo una programmazione”, che approfondisce i risultati e racconta – con cifre, immagini e grafici – i principali progetti realizzati.

Soddisfatta Simonetta Piezzo, dirigente del Mise (dg Mercato elettrico, rinnovabili, efficienza energetica, nucleare), che sottolinea che il bilancio del Programma è sicuramente positivo: “Abbiamo lavorato in grande sinergia con tutti gli attori istituzionali, con le amministrazioni pubbliche, i Comuni e le Regioni, e questo è il risultato di un grande lavoro di squadra”.

Il programma POI Energia continuerà anche nel periodo 2014-2020, con una specifica linea di azione nel PON Imprese e Competitività; le regioni le Regioni e le imprese avranno inoltre la possibilità di acquisire gli studi, le proposte impiantistiche e le diagnosi realizzate dal POI Energia, per sfruttare l’elevato potenziale di risorse non ancora utilizzate al meglio, come la fonte geotermica, o valorizzare i benefici economici derivanti dal risparmio energetico.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento