Rivoluzione mobilità, entro il 2040 il 35% delle auto nuove saranno elettriche

Grazie alla diminuzione del prezzo delle batterie le auto ‘green’ diventeranno sempre più convenienti

Una ricerca di Bloomberg New Energy Finance, dedicata alle auto elettriche avverte che sta per iniziare una vera e propria rivoluzione green dei veicoli che, nella maggior parte dei paesi già entro il 2020, diventeranno più economici da acquistare rispetto alle automobili tradizionali a benzina o diesel.

Grazie alla diminuzione continua dei prezzi delle batterie entro il 2040 il 35% dei nuovi veicoli venduti saranno ecologici, arrivando a coinvolgere circa 41 milioni di acquisti. I costi delle batterie agli ioni di litio dal 2010 ad oggi sono già diminuiti del 65%. Si tratta di una stima di crescita impressionante, basti pensare infatti che nel 2015 i numeri parlano di 462.000 macchine elettriche vendute (+ 60% rispetto al 2014).

I ricercatori evidenziano che questo cambiamento avrà implicazioni più ampie rispetto al solo mercato automobilistico, infatti è previsto un forte calo di consumo di petrolio, di 13 milioni di barili al giorno, ma verranno utilizzati 1,900KWh di energia elettrica, dato che equivale a circa l’8% della domanda globale di energia elettrica nel 2015.

Salim Morsy analista senior e autore dello studio, ha commentato che fino al 2020 continuerà ad esserci un vantaggio economico ad acquistare le auto tradizionali, ed è difficile che i veicoli elettrici superino il 5% delle vendite nella maggior parte dei paesi, a meno che non siano previsti sussidi. Questa situazione è destinata a cambiare radicalmente dopo il 2020. 

Il mercato mondiale delle auto elettriche

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Mobilità elettrica

Le ultime notizie sull’argomento