Advertisement



Superbonus e fotovoltaico a terra, ok se trainato

In una risposta di Interpello l’Agenzia delle Entrate ha chiarito un impianto fotovoltaico a terra, su terreno di pertinenza di un’abitazione, può beneficiare del Superbonus 110% 

Superbonus e fotovoltaico a terra, ok se trainato

L’Agenzia delle Entrate rispondendo a un’istanza di interpello ha chiarito che un impianto fotovoltaico con pannelli installati su terreno di pertinenza dell’abitazione può beneficiare del Superbonus 110% come intervento trainato, realizzato in affiancamento a un trainante.

Nel caso specifico l’istante sta pianificando la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica su un edificio unifamiliare, tra cui un impianto fotovoltaico a servizio dell’abitazione, ma posto a terra su un terreno che si trova all’interno della proprietà dell’edificio e non sul tetto dell’abitazione oggetto degli interventi trainanti. I pannelli saranno posizionati a terra, mentre contatore, inverter e accumuli si troveranno nell’edificio oggetto degli interventi “trainanti”.

Con la risposta 171 l’Agenzia delle Entrate ha ribadito quanto definito con la circolare 24/E del 2020, cioè che il Superbonus spetta per gli interventi considerati trainati, purché realizzati insieme ad almeno un intervento trainante (isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione nonché di adozione di misure antisismiche) volto alla riqualificazione energetica e all’adozione di misure antisismiche degli edifici. I lavori possono essere effettuati su parti comuni di edifici residenziali; su edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze; su unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno poste all’interno di edifici plurifamiliari e relative pertinenze; su singole unità immobiliari residenziali e relative pertinenze all’interno di edifici in condominio (in quest’ultimo caso solo trainati); su edifici formati da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se di un unico proprietario o in comproprietà.

La stessa circolare 24/E ha chiarito che l’installazione di impianti fotovoltaici e dei sistemi di accumulo (contestuale o successiva) beneficia del Superbonus 110%, purché realizzata congiuntamente ad uno degli interventi trainanti e prevedendo la cessione al GSE dell’energia non auto-consumata in sito o non condivisa per l’autoconsumo.

La circolare 30/E ha poi chiarito che la detrazione, calcolata su una spesa complessiva non superiore a euro 48.000 e nel limite di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico, è riconosciuta anche per gli impianti realizzati sulle pertinenze dell’edificio principale, come in questo caso.

Scarica la risposta 171 – Superbonus – impianto fotovoltaico con pannelli installati su terreno di pertinenza dell’abitazione

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento