IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > I 10 errori da evitare nella posa di un sistema a cappotto

I 10 errori da evitare nella posa di un sistema a cappotto

VIERO

Un buon sistema di isolamento a cappotto per assicurare prestazioni nel tempo deve essere progettato e posato a regola d’arte. I consigli Viero per evitare errori

 

 

 

Per assicurare che un sistema di isolamento termico a cappotto sia di qualità e performante nel tempo, è necessario che venga progettato e posato a regola d’arte.

Viero, uno dei soci fondatori di Cortexa, il Consorzio per la cultura del Sistema a Cappotto, che realizza sistemi di qualità certificati ETA, ci propone una lista dei 10 più frequenti errori di posa, assolutamente da evitare.

L’azienda infatti è da sempre impegnata in attività di supporto completo a progettisti e applicatori, attraverso l’organizzazione di corsi di formazione on line e in aula e propone un servizio di consulenza gratuito per aiutare a scegliere il sistema di isolamento più adatto a seconda dei singoli casi, fornendo inoltre un utile supporto per una corretta progettazione e posa.

Proprio in quest’ottica l’azienda che produce il sistema di isolamento a cappotto Vieroclima, ha realizzato una lista dei 10 più comuni errori da evitare in cantiere per una corretta posa.

1 - Mancato posizionamento del profilo di partenza

Si tratta di un elemento essenziale per iniziare la posa su una struttura già definita. L’utilizzo del profilo di partenza permette di incominciare il posizionamento da una altezza da terra non inferiore a 2 cm e di assicurare la corretta applicazione in linea dei pannelli.

2 - Errato posizionamento del pannello isolante

Le lastre devono essere posizionate, come da manuale, dal basso verso l’alto e sfalsate di almeno 25 cm le une dalle altre, così da permettere una più equilibrata distribuzione delle tensioni ed evitarne la separazione conseguente ai movimenti interni. I bordi delle lastre non devono coincidere con le fughe determinate da un cambio di materiale nel supporto e nei raccordi di muratura.

 

3 - Errato incollaggio dei pannelli

L’errato incollaggio dei pannelli, può creare diversi problemi dovuti al loro movimento, noti come effetto camino e effetto materasso. È inoltre importante ricordare che non si deve utilizzare alcun collante tra i pannelli isolanti.

 

4 - Mancato o errato riempimento delle fughe maggiori di 2 mm

Se le fughe tra i pannelli sono maggiori di 2 mm, queste devono essere riempite con porzioni del medesimo materiale isolante. Per fughe entro i 5 mm è possibile utilizzare un’idonea schiuma isolante a bassa densità. A differenza di quanto ancora troppo spesso si può osservare in cantiere, le fughe non devono essere riempite con materiale isolante.

5 - Eccessiva esposizione del materiale isolante (EPS grigio)

L’EPS grigio, a causa delle sue caratteristiche, richiede una protezione maggiore rispetto agli altri tipi di isolanti. È importante che sia protetto con ombreggianti e che non venga lasciato troppo esposto alle intemperie.

6 - Errato incollaggio della rete di armatura

La rete deve essere posizionata al centro o nel terzo esterno dell‘intonaco di fondo, poi stesa a partire dall’alto verso il basso. Spesso infatti la seconda rasatura, che è estremamente importante, non viene effettuata. Mancando questa, non è possibile parlare di rasatura armata e tantomeno garantire il sistema. A volte, invece, manca la prima rasatura, che è semplicemente appoggiata al pannello isolante. Nella giunzione tra una rete e l’altra, i lembi devono essere sfalsati e devono sovrapporsi per 10 cm.

 

 

7 - Rete non apprettata

La rete in fibra di vetro per non essere deteriorata dal rasante, deve essere adeguatamente apprettata, ovvero deve essere antialcalina.

8 - Mancato rinforzo della rete a 45° in prossimità degli angoli

E’ un errore l’assenza delle porzioni di rete, posta a 45° in prossimità degli spigoli delle finestre, elementi fondamentali per rispondere alle tensioni che si sviluppano.

9 - Utilizzo di diversi materiali isolanti

L’utilizzo di diversi materiali isolanti sulla stessa parete è un errore grave. I pannelli, infatti, hanno una diversa risposta sia in relazione al comportamento termico (come diversi valori di conduttività) sia al comportamento tensionale (come diversi valori del coefficiente di dilatazione termica).

 

10 - Errori di tassellatura

Gli errori dovuti all’assenza o ad una cattiva tassellatura sono molto frequenti e causano dei danni importanti, sia in termini di durata che di estetica della facciata e del cappotto, come si può osservare dalle immagini che seguono.

 

TEMA TECNICO:

Coibentazione termica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
04/08/2017

Prima CasaClima Gold in Salento

I pannelli isolanti XENERGY™di DOW protagonisti in un intervento di riqualificazione di iChiani, villa NZEB in Salento che raggiunge altissimi standard di efficienza energetica      Villa Li Chiani è stata realizzata negli ...

18/07/2017

Rete Irene per la riqualificazione efficiente di un condominio a Milano

Un intervento di riqualificazione residenziale a Milano realizzato grazie alla collaborazione di tre aziende del network di Rete Irene: L’Isolante, Ivas e Trivella      L’Isolante, azienda specializzata nella produzione di ...

19/06/2017

Da 10 anni il consorzio Cortexa protagonista del costruire sostenibile

Festeggia i suoi primi 10 anni il Consorzio Cortexa impegnato nella diffusione della cultura del sistema a cappotto per un futuro sostenibile ed efficiente        10 anni fa un gruppo di importanti aziende del settore edilizio ha ...

25/05/2017

Sistema integrato per l'involucro efficiente

Al via l'8 giugno il tour “Sistema Involucro – Efficienza, Comfort, Design” che vede coinvolte un pool di aziende e il Politecnico di Milano nel raccontare il sistema integrato tetto e la facciata ...

05/05/2017

Facciata ventilata per la riqualificazione energetica

In un intervento di riqualificazione di una villetta i proprietari hanno saputo unire  gusto estetico personale e massima efficienza, grazie anche al sistema isolante portante ISOTEC PARETE     In provincia di Udine è stato ...

03/05/2017

L’Insufflaggio termico: un sistema efficace di coibentazione!

Per isolare l'intercapedine si può utilizzare la tecnica dell’insufflaggio: gli isolanti termici utilizzati occupano lo spazio prima riempito dall'aria e riducono la dispersione termica delle pareti    Pareti con intercapedini ...

28/04/2017

I consigli per la corretta posa del sistema a cappotto

I sistemi di isolamento a cappotto se progettati, realizzati e posati con qualità assicurano prestazioni garantite nel tempo. Intervista all'Ing. Federico Tedeschi, Coordinatore della Commissione Tecnica del Consorzio ...

20/03/2017

Innovazione, presente e futuro del Sistema a Cappotto

Alessandro Monaco, nuovo Coordinatore della Commissione Comunicazione del Consorzio Cortexa ci racconta come sta cambiando il mercato dei sistemi di isolamento a cappotto e gli obiettivi futuri del Consorzio     CORTEXA, Consorzio per la ...