IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Costituita la filiera per pannelli e componenti degli impianti fotovoltaici

Costituita la filiera per pannelli e componenti degli impianti fotovoltaici

Dal primo luglio per accedere agli incentivi le aziende che producono o importano pannelli fotovoltaici devono garantire anche la corretta gestione dei moduli a "fine vita", aderendo a un sistema o consorzio autorizzato a farlo, secondo il Quarto Conto Energia (D.M. 5 maggio 2011 ).

"Si tratta di un fondamentale elemento di trasparenza per un settore destinato a diventare sempre più protagonista della generazione energetica in Italia - dichiara Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente - l'ascesa delle rinnovabili incontra molti ostacoli, legati a incertezze e buchi normativi che troppo spesso si prestano a strumentalizzazioni. L'aver affrontato e risolto le incognite del fine vita è utile alla maturazione delle politiche industriali di un comparto sempre più importante dell'economia del nostro Paese, oltre a fornire garanzia di tutela ambientale e di efficienza d'uso degli elementi minerali che formano le materie prime della componentistica elettronica e fotovoltaica".

Inoltre, con grande soddisfazione dei consorzi di filiera, da sempre impegnati per ottenere la tracciabilità del rifiuto e una più concreta garanzia finanziaria, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha stabilito, nelle ultime Regole applicative per il Quarto conto energia, che i sistemi o consorzi di recupero devono disporre di una rete di raccolta in possesso delle necessarie autorizzazioni al trasporto dei moduli fotovoltaici a fine vita, con personale professionalmente formato. In particolare i consorzi dovranno garantire la tracciabilità di tutti i pannelli immessi sul mercato; la rendicontazione delle quantità raccolte ed inviate a riciclo; e infine, l'attivazione di un sistema di garanzia della copertura finanziaria, che assicuri la procedura di smaltimento a fine vita anche in caso di insolvenza da parte del produttore o del consorzio stesso.

"Requisiti - spiega il presidente di Cobat, Giancarlo Morandi - che il nostro Consorzio già da tempo ha attivato, siglando un accordo con il Comitato Ifi (Industrie fotovoltaiche italiane), che riunisce circa l'80% delle industrie italiane del settore. Grazie a questa intesa, nel settembre 2011 è nata la prima filiera italiana per la gestione del fotovoltaico a fine vita. Per chi ama e rispetta l'ambiente si tratta di una grande conquista, perché per la prima volta la regolamentazione nazionale di accesso alle tariffe incentivanti sul fotovoltaico prevede espressamente garanzie tutelanti".

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
31/10/2014

Moduli fotovoltaici bianchi e colorati per la massima integrazione

Non più solo pannelli fotovoltaici scuri, non sempre adatti all’integrazione architettonica, il CSEM centro svizzero di elettronica e microtecnica, ha infatti trovato il modo per personalizzare i pannelli fotovoltaici, grazie a un rivestimento ...

Moduli fotovoltaici bianchi e colorati per la massima integrazione
30/10/2014

PV Investment Grade: i SEU e le opportunità di sviluppo sostenibile del mercato

I Sistemi Efficienti di Utenza (SEU) sono configurazioni di rete costituite da uno o più impianti di produzione di energia elettrica con potenza nominale complessiva non superiore a 20 MW e installati sullo stesso sito, alimentati da impianti a fonte ...

PV Investment Grade: i SEU e le opportunità di sviluppo sostenibile del mercato
24/10/2014

SEU e nuove opportunità per il fotovoltaico, se ne parla al convegno PV Investment Grade

Il 5 novembre il Campus Bovisa del Politecnico di Milano ospita la seconda edizione del convegno PV Investment Grade organizzato da SMA ed Energy & Strategy Group del Politecnico, sponsorizzato anche da Conergy Italia, Ilum e SunEdison e dedicato ad ...

Convegno SMA: SEU e nuove opportunità per il fotovoltaico, se ne parla al convegno PV Investment Grade
23/10/2014

Nel 2013 oltre 550.000 gli impianti fotovoltaici in esercizio

Il GSE - Gestore dei Servizi Energetici – ha pubblicato sul proprio sito il Rapporto Attività 2013 che raccoglie i risultati dei diversi servizi offerti, con particolare attenzione ai costi e ai ricavi collegati ai vari meccanismi ...

GSE: Nel 2013 oltre 550.000 gli impianti fotovoltaici in esercizio
22/10/2014

Dalle rinnovabili nel 2013 6 miliardi di fatturato

Greenpeace ha presentato i risultati del rapporto, realizzato da Althesys, che stima le ricadute economiche e occupazionali per l’Italia legate allo sviluppo delle fonti rinnovabili. Emerge che l’impatto possibile delle rinnovabili in Italia ...

grrenpeace, Dalle rinnovabili nel 2013 6 miliardi di fatturato
17/10/2014

Al via il cantiere “Piazza - giardino fotovoltaico” nel nuovo polo didattico a Parma

E’ stato inaugurato nei giorni scorsi all’Università di Parma il nuovo polo didattico “Plesso Q02” che comprende 18 moderne aule, pensate per la didattica frontale con postazioni fisse o per quella di laboratorio con sedie e ...

Al via il cantiere Piazza - giardino fotovoltaico nel nuovo polo didattico a Parma
16/10/2014

Nuove opportunità di investimento sugli impianti fotovoltaici finanziati con il conto energia

RenDays propone il 23 ottobre a Milano la giornata di approfondimento "La seconda vita degli investimenti fotovoltaici", dedicata alle opportunità di investimento sugli impianti fotovoltaici finanziati con il conto energia che oggi rappresentano un ...

La seconda vita degli investimenti fotovoltaici
14/10/2014

Gestione e manutenzione nel fotovoltaico, un mercato da 350 mln di euro

Si è svolta al Barcelo Hotel di Milano, alla presenza di oltre 200 tra operatori del settore, banche ed investitori finanziari da tutto il mondo, la convention di due giorni Solar O&M Europe 2014 dedicata al settore dell'Operation & Maintenance ...

Gestione e manutenzione nel fotovoltaico, un mercato da 350 mln di euro
Partnership