IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Forum Mondiale su ‘Combustibili, Alimentazione e Ambiente: la sfida della bioenergia

Forum Mondiale su ‘Combustibili, Alimentazione e Ambiente: la sfida della bioenergia

Si è svolto lo scorso giugno il forum Mondiale su "Combustibili, Alimentazione e Ambiente: la sfida della bioenergia", mediato dal giornalista Maurizio Melis del Sole 24 e presieduto da Giovanni De Santi, direttore del Joint Research Center della Commissione Europea. Il forum ha affrontato il tema controverso di come bilanciare l'utilizzo del suolo per la produzione alimentare e di biocarburanti da un punto di vista scientifico, finanziario, politico, sociale, di produzione alimentare, nonché di sicurezza energetica.

Anne Glover, capo consulente scientifico della Commission Europea, ha fatto un appello perché la politica trovi il modo di affrontarre queste problematiche. "Pensiamo troppo spesso a cosa è meglio per noi stessi invece di pensare a cosa è meglio per tutti. Abbiamo bisogno di pensare a soluzioni per un'agricoltura intelligente così come una produzione di carburanti intelligente".

Altre conclusioni emerse dal dibattito:
• I biocarburanti sono un problema complesso e sfaccettato: di conseguenza è necessario implementare poltiche che tengano conto delle caratteristiche di ogni singolo paese e di una forte base e analisi scientifica;
• Le politiche da implementare devono tener conto delle prove scientifiche che sono state raccolte negli ultimi anni;
• Gli scienziati possono trasformare l'incertezza in azione, ma  l'incertezza non può essere motivo di inazione;
• E' necessario sostenere le tecnologie innovative come i biocarburanti di seconda e terza generazione;
• La politica dovrebbe favorire un clima che favorisca gli investimenti diretti a questo tipo di tecnologie;
• I biocarburanti non rappresentano l'unica forma di energia rinnovabile, ciò nonostante è necessario considerare che determinati mezzi di trasporto dipenderanno dai biocarburanti nel breve e medio termine;
• E' necessario pensare non solo alle soluzioni che possono essere migliori solo per determinati paesi, ma le migliori per tutti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia