IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Programma europeo CommONEnergy per ridurre i consumi di energia dei centri commerciali

Programma europeo CommONEnergy per ridurre i consumi di energia dei centri commerciali

Efficienza energetica dei centri commerciali, -75% di consumi

Il progetto CommONEnergy, promosso dalla Direzione Generale per la Ricerca e l’Innovazione della Commissione Europea, ha l'obiettivo di trasformare i centri commerciali da “consumatori di energia” a “conservatori di energia”.

Il progetto, che ha ottenuto dall’Unione Europea un finanziamento di 9 milioni di euro per una durata di 4 anni,  è coordinato dai ricercatori dell’Istituto per le Energie Rinnovabili dell’EURAC e coinvolge 23 partner, di cui cinque italiani: Schneider Electric, D’Appolonia, Epta, l’INRES e l’Università degli Studi di Udine.

In particolare CommONEnergy mira a tagliare drasticamente i consumi energetici dei centri commerciali  riducendoli del 75%. L’impatto potenziale è enorme, se si considera che i centri commerciali sono il 7% delle costruzioni in Europa, si estendono in media su aree dai 10.000 ai 40.000 metri quadrati e ogni metro quadrato di questi edifici può generare un consumo annuo di energia primaria che arriva ad oltre 500 kWh/m2 – quattro/cinque volte di più rispetto a un edificio di tipo residenziale. Oltre a ridurre la domanda primaria di energia (e le conseguenti emissioni di anidride carbonica), il progetto CommONEnergy mira a incrementare del 50% il fabbisogno di energia coperto da fonti rinnovabili;  gli interventi allo studio dovranno consentire un ritorno dell’investimento nell’arco di sette anni.

Il progetto si sviluppa in tre sezioni principali, che prevedono l’analisi tecnico-economica degli edifici adibiti a centro commerciale in Europa, lo sviluppo di tecnologie e soluzioni di retrofit e la definizione di metodologie e strumenti finalizzati all’implementazione della riqualificazione energetica.    

Le proposte di efficientamento energetico elaborate saranno testate su tre casi di studio: un ex edificio industriale sito in Italia che verrà trasformato in centro commerciale, un moderno centro commerciale norvegese ed un mercato tradizionale in Spagna.


Ivan Mangialenti, Business Development Manager di Schneider Electric, commenta: “Abbiamo in mente di lavorare sulle inefficienze costruttive, sui sistemi, sulla gestione e controllo, sulle tematiche di interazione dell’edificio con la rete elettrica, tutte tematiche che sono nelle corde di Schneider Electric e per le quali vogliamo dare un contributo sostanziale. Un valore aggiunto per noi è il fatto che il  programma abbia deciso di focalizzarsi anche sull’integrazione ambientale e sociale dell’edificio, spingendosi oltre gli aspetti puramente tecnologici”.

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2018

Detrazioni fiscali e incentivi per l’efficienza energetica

Il presente articolo vuole fare il punto della situazione sulle opportunità legate agli interventi di efficienza energetica sugli edifici, tenendo conto che possono essere diversificate anche a livello regionale e locale.   Possiamo ...

03/01/2018

Firmato il Decreto per il fondo Nazionale per l'efficienza energetica

Ministero dello Sviluppo Economico e dell'Ambiente, con il concerto del Ministro dell'Economia, hanno firmato lo scorso 27 dicembre il decreto di costituzione del Fondo nazionale per l’efficienza energetica.     Con quasi tre ...

22/12/2017

4 milioni di euro per l'efficienza energetica delle carceri lombarde

Approvata una delibera per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico nelle principali strutture penitenziarie della Regione     L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della regione Lombardia ha annunciato ...

14/12/2017

Efficienza energetica: con Blumatica Energy è tutto più semplice!

Per la realizzazione dell'APE, documento necessario ad attestare le caratteristiche energetiche del proprio immobile, sono necessari strumenti completi e professionali, quale il software Blumatica Energy     L’Attestato di ...

11/12/2017

Una banca dati per monitorare le politiche di efficienza energetica

IEA ha realizzato un database utilizzando una serie di indicatori per misurare l'efficienza energetica nei vari paesi nei settori residenziale, trasporti, servizi e industria manifatturiera    Per monitorare l'efficacia delle politiche di ...

07/12/2017

Bando in Toscana per l'efficienza energetica degli immobili

C'è tempo fino al 28 febbraio 2018 per partecipare al bando per i progetti di efficientamento energetico degli immobili delle imprese     Nell'ambito del Programma operativo regionale FESR 2014/2020, la Toscana ha pubblicato il nuovo ...

06/12/2017

Nella SEN priorità a efficienza energetica

Daniela Petrone, Vice Presidente ANIT, ci propone un'interessante analisi della SEN, considerando obiettivi e priorità di azione mirati al 2030, con particolare riguardo ai temi dell'efficienza energetica     La Strategia Energetica ...

01/12/2017

Condominio PIÚ, risparmio dalla riqualificazione degli edifici esistenti

Convenienza economica e risparmio garantito grazie al sistema di Riqualificazione Energetica dei condomini esistenti promosso da RETE IRENEe Legambiente        RETE IRENE propone, in collaborazione con Legambiente Lombardia, la ...