IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Enel: progetto 'Scoop' per l'innovazione nel fotovoltaico

Enel: progetto 'Scoop' per l'innovazione nel fotovoltaico

'Scoop' ovvero Italian Solar Concentration tecnhOlogies for Photovoltaic systems, è un innovativo progetto lanciato da Enel e finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico nell'ambito di 'Industria 2015'.
Obiettivo del progetto è creare un 'Sistema Italia' nel settore fotovoltaico per rendere competitiva e concorrenziale questa fonte rinnovabile.
"Industria 2015" si articola lungo tre linee di intervento, tra cui quello dei Progetti di innovazione industriale. Con un budget triennale di 990 milioni di euro, verranno avviati dei programmi di intervento organico per favorire lo sviluppo di prodotti e servizi ad alto contenuto innovativo in cinque aree identificate come strategiche per lo sviluppo del Paese (efficienza energetica, mobilità sostenibile, nuove tecnologie per la vita, nuove tecnologie per il Made in Italy e tecnologie innovative per i beni culturali).
"Visto il numero e il livello dei partecipanti siamo veramente soddisfatti di questo successo che conferma l'eccellenza della nostra innovazione e la qualità dei partner selezionati - commenta Sauro Pasini, responsabile della Ricerca Enel - La soddisfazione è ancora maggiore in quanto abbiamo avuto valutazioni estremamente positive, ancorché preliminari, anche sulle proposte di finanziamento presentate in ambito europeo (VII Programma Quadro)."
SCOOP - Filiere italiane integrate per la realizzazione e la diffusione commerciale di sistemi fotovoltaici innovativi
Enel, insieme ad altri 15 partner tra Centri Ricerca ed Università, Pmi e grandi industrie, lavorerà per integrare sinergicamente entro il 2012 alcune filiere produttive per lo sviluppo tecnologico, la realizzazione, l'implementazione industriale e la commercializzazione di sistemi fotovoltaici a concentrazione, nonché le strutture per la caratterizzazione e la qualificazione dei sistemi sviluppati (il laboratorio fotovoltaico di Catania).
I quattro prodotti basati sulla tecnologia fotovoltaica a concentrazione sono destinati a coprire le aree di mercato di maggior interesse dei sistemi di generazione fotovoltaici, superando alcuni limiti tecnologici che ad oggi ne rallentano la diffusione. Le applicazioni riguarderanno la generazione elettrica distribuita (Sistema 3 Rays System), la generazione elettrica di grande potenza (Sistema ICARO), la cogenerazione di energia elettrica e calore integrata nell'edilizia (Sistema SOLARNOVA), e la cogenerazione di energia elettrica e calore per piccole e medie attività commerciali (Sistema CENTER).
I partner del progetto sono Enea, Cesi, ERSE, Centro Ricerche Plast-optica, Istituto Nazionale di ottica applicata, Catania Ricerche, Centro Ricerca Energie Alternative e Rinnovabili, Angelantoni Industrie, SGS future, Alitec, Calzavara, Riello, Savio, Saret, ST.
''Scoop - ha detto il responsabile della ricerca Enel Sauro Pasini - mira a mettere insieme eccellenze italiane in materia di rinnovabili e può davvero aiutare il mercato del fotovoltaico a compiere un salto di qualità significativo, che avrà benefici sia per i piccoli produttori residenziali che per le grandi industrie''.
 

Enel: progetto 'Scoop' per l'innovazione nel fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
06/12/2019

Le risorse delle Regioni per l'efficienza energetica degli edifici

I bandi e gli incentivi promossi dalle Regioni per efficienza ed energie rinnovabili: dalle smart grids in Puglia all’efficientamento energetico degli edifici in Liguria, Emilia Romagna e Lombardia, dal Piano Green in Piemonte ai tetti verdi di ...

05/12/2019

Solo un paese su 5 ha una strategia sanitaria per affrontare il cambiamento climatico

Proteggere la salute delle persone dai pericoli del cambiamento climatico, come per esempio lo stress da calore, tempeste e tsunami non è mai stato più importante, ma secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità la maggior parte dei ...

03/12/2019

COP25: le strategie per limitare il riscaldamento di 1,5°

In un momento in cui si intensificano gli allarmi per i livelli di emissioni in atmosfera senza precedenti, eventi metereologici estremi, surriscaldamento con conseguente aumento della siccità, la COP 25 di Madrid rappresenta un’occasione ...

03/12/2019

Nanotecnologie: il futuro sostenibile dell’energy storage passa da qui

Un report realizzato da scienziati internazionali sottolinea l’importanza dei nanomateriali per fare energy storage e provvedere a un futuro energetico più sostenibile   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

02/12/2019

Diagnosi energetica: da obbligo a volano dell’efficienza energetica

Il 5 dicembre scade l’obbligo di diagnosi energetica per le grandi imprese e le energivore. È una misura per fare efficienza energetica, valida per tutte le aziende   a cura di Vittorio Gabrielli       Indice degli ...

02/12/2019

Nasce l'Europa sostenibile di Lady von der Leyen

Per il vicepresidente Ue Timmermans l'Europa sarà verde e l'Italia deve svegliarsi; poi promette un dichiarazione di intenti per la Cop di Madrid e ricorda che 3.000 miliardi al 2050 non sono risorse esagerate per le politiche ...

29/11/2019

Un rivestimento trasparente che migliora l'efficienza e la stabilità della cella FV

Sviluppato dal MIT un materiale di rivestimento trasparente e conduttivo che quando viene incorporato nelle celle solari ne migliora efficienza e stabilità   L'apparecchio utilizzato per creare un sottile strato di materiale trasparente, ...

28/11/2019

Altro che accordi di Parigi, possibile aumento di temperatura di 3,2°C

UN Report: necessario ridurre le emissioni globali del 7,6% ogni anno per il prossimo decennio per raggiungere l'obiettivo di Parigi di 1,5°C. Le tecnologie e le conoscenze politiche esistono per ridurre le emissioni, ma le trasformazioni devono ...