Advertisement



22 aprile, Giornata della Terra

Giunto al 51° anniversario, il World Earth Day rappresenta un importante appuntamento che coinvolge tutto il mondo con un unico obiettivo: celebrare la terra e salvaguardare il pianeta

A cura di:

22 aprile, Giornata della Terra

Indice degli argomenti:

Il World Earth Day delle Nazioni Unite istituito nel 1970, si celebra il 22 aprile di ogni anno, quest’anno festeggia i suoi 51 anni, ed è dedicato all’azione per prevenire i disastri del cambiamento climatico e della distruzione ambientale. Il tema della Giornata della Terra 2021, che coinvolge ogni anno 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, settantacinquemila partner e più di un miliardo di persone, è Restore Our Earth™.

Un anniversario quello di quest’anno ancora caratterizzato dall’emergenza Covid-19 che da una parte ci ha costretti tutti a casa ma dall’altra ci ha reso spettatori di come la natura sia stata capace, specialmente nel primo lockdown, di riappropriarsi dei propri spazi, troppo a lungo sfruttati dagli uomini.

Questa Giornata della Terra rappresenta dunque un’occasione importante, anche per la possibilità che ci offre di cambiare il nostro impatto sull’ambiente, più consapevoli degli sforzi necessari da fare, come singoli individui, come comunità, come nazioni e a livello internazionale, per combattere il surriscaldamento e raggiungere gli obiettivi fissati dalla COP21 di Parigi per il clima, storico accordo firmato proprio nella giornata della Terra del 2016 .

La recessione economica che rischia di mettere in ginocchio molti paesi, tra cui certamente l’Italia, non può farci cambiare prospettiva: il green deal deve rimanere una priorità a livello nazionale e internazionale.

Maratona digitale per celebrare la terra

Le tante iniziative previste per celebrare la terra e salvaguardare il pianeta partono oggi 20 aprile con un summit globale dei giovani sul clima guidato da Earth Uprising, in collaborazione con My Future My Voice, OneMillionOfUs e centinaia di giovani attivisti sul clima, tra cui Greta Thunberg, Alexandria Villaseñor e Licypriya Kangujam. Questa sera l’Hip Hop Caucus propone un evento digitale dedicato a crisi climatica e giustizia ambientale, povertà e pandemia.

Domani ci sarà il summit globale “Teach for the Planet” che abbraccerà diversi fusi orari e presenterà attivisti di spicco di ogni continente, concentrandosi sul ruolo cruciale degli educatori nella lotta al cambiamento climatico.

Il 22 aprile, parallelamente al summit globale sul clima dell’amministrazione Biden, si svolgeranno gli eventi digitali Earth Day Live con un ricco programma di workshop, incontri virtuali e tavole rotonde, con importanti contributi di leader mondiali del clima, attivisti, artisti, musicisti e influencer.

Quest’anno più di 200 aziende del mondo tech, guidate dall’organizzazione non-profit Leaders of Climate Action, hanno lanciato una campagna congiunta Time for Climate Actioncon l’obiettivo di raggiungere più di 50 milioni di persone e innescare 1 milione di azioni significative e misurabili per il pianeta. Tutti possono partecipare attraverso la pagina del sito, mettendo in atto un’azione concreta a sostegno dell’ambiente, per esempio scegliendo di cambiare la fornitura di energia domestica in rinnovabile o aprendo un conto bancario verde o decidendo di acquistare prodotti a basso impatto ambientale.  Tra i sostenitori della campagna ci sono aziende molto importanti del calibro di Spotify, Ecosia, BlaBlaCar, Flixbus, Home24, Delivery Hero, e Idealo.

I 5 pilastri del Restore Our Earth™

  • Continua la sfida del Canopy Project che dal 2010 ha piantato milioni di alberi in tutto il mondo per combattere la deforestazione e aiutare le comunità più povere.
  • Prosegue la campagna Foodprint volta a misurare gli impatti ambientali associati alla coltivazione, produzione, trasporto e conservazione del cibo, dalle risorse naturali consumate all’inquinamento prodotto ai gas serra emessi.
  • Tutti possiamo e dobbiamo contribuire a “pulire” il mondo, raccogliendo rifiuti e cambiando le nostre abitudini di consumo
  • Investire in tutte le scuole di ogni ordine e grado nell’alfabetizzazione climatica e ambientale che creerà sviluppo economico, posti di lavoro e aiuterà a risolvere il cambiamento climatico
  • A partire da aprile 2020, Global Earth Challenge™ coinvolge milioni di persone integrando dati scientifici provenienti da diversi progetti per capire come affrontare il cambiamento climatico. In questo momento gli studi stanno studiando come stanno cambiando le popolazioni di insetti come le api.

In Italia Earth Day e Movimento dei Focolari propongono una maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet che per 13 ore (dalle 7.30 alle 20.30) sarà trasmessa su Rai Play, collegandosi a  numerosi altri programmi Rai in una staffetta mediatica animata da associazioni, istituzioni, esponenti del mondo della scienza e della cultura e dedicata a temi di educazione ambientale, tutela della natura e sviluppo sostenibile, solidarietà, partecipazione.

Tutti nel corso della giornata potranno partecipare e interagire attraverso gli hashtag: #OnePeopleOnePlanet,  #OPOP21, #IoCiTengo, #EarthDay2021, #EarthDay, #GiornataMondialedellaTerra, #Agenda2030, #GlobalGoals, #focolaremedia, #focolaritalia.

Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia“Si tratta di un esempio davvero splendido di servizio pubblico – dichiara Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia – centinaia di associazioni si impegnano gratuitamente a produrre contenuti televisivi di eccellenza convergenti su un unico grande obiettivo: salvare tutta la bellezza che un’economia aggressiva e predatoria sta così gravemente mettendo a rischio”.

Tra le tante iniziative di sostegno Treedom, la piattaforma web che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online, si impegna con una campagna di sensibilizzazione: dal 19 al 26 aprile chi pianterà un albero a distanza tramite Treedom ne riceverà un altro in regalo.

Stop Global Warming

Lo scorso anno proprio in occasione della Giornata della Terra è stata l’iniziativa Stop Glabal Warming, promossa da Marco Cappato (tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni e fondatore del movimento di cittadini europei sullo sviluppo sostenibile EUMANS), ed esperti come Alberto Majocchi (Professore Emerito di Scienza delle Finanze all’Università di Pavia) e Monica Frassoni (co-Presidente del Partito Verde Europeo), che ha l’appoggio di 27 Premi Nobel e 5.227 scienziati.

Marco Cappato, stop global warming

L’obiettivo è di raccogliere un milione di firme, in almeno 7 Paesi membri UE, da presentare alla Commissione Europea con la richiesta di strutturare una proposta legislativa per fermare il riscaldamento globale, tassando le emissioni di CO2. “Chi emette anidride carbonica in Europa pagherebbe un prezzo a tonnellata e il ricavato andrebbe a beneficio dei lavoratori, con una riduzione delle tasse in busta paga”.

Noti personaggi dello spettacolo, tra cui Fedez, Nina Zilli, Mara Maionchi, Neri Marcorè e Giulia Innocenzi, hanno condiviso sui propri social l’iniziativa invitando tutti a inserire l’immagine sul proprio profilo.


Articolo aggiornato

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento