Pompe di calore acqua/acqua ideale se la sorgente termica è a media temperatura

GALLETTI

Gamma di pompe di calore acqua/acqua KSW particolarmente indicata quando è richiesta acqua molto calda, con disponibilità di sorgenti termiche a media temperatura

HiRef, azienda del Gruppo Galletti specializzata nel campo della produzione di unità per la climatizzazione di ambienti tecnologici, propone le pompe di calore acqua/acqua KSW, pensate in particolare per l’alimentazione di radiatori in interventi di retrofit, per produrre acqua calda sanitaria o gestire un ciclo antilegionellosi o anche per alimentare un sistema di teleriscaldamento, comunque tutte le volte che sia disponibile una sorgente termica a media temperatura.

Le pompe di calore acqua/acqua della gamma KSW di HiRef sono particolarmente adatte a tutte quelle applicazioni in cui la sorgente fredda è a media temperatura e viene contemporaneamente richiesta acqua molto calda al condensatore.

La gamma KSW è disponibile da 75 a 540 kW termici con acqua prodotta a 75°C. e i prodotti sono disponibili sia in esecuzione a singolo circuito frigorifero (fino a 180 kW), per un’alta efficienza ai carichi parziali; sia a doppio circuito, per una maggiore ridondanza di sistema.

Le pompe di calore KSW hanno in dotazione speciali compressori Scroll (da 2 a 4) appositamente sviluppati per elevate temperature di evaporazione ed elevate temperature di condensazione.

In ambito residenziale o terziario è possibile installare un impianto in cui l’unità KSW funga da generatore di acqua calda fino a 80°C se abbinata a una sorgente di acqua a media temperatura.
Si può immaginare per esempio una struttura ricettiva in fase di espansione che viene riscaldata mediante una pompa di calore aria/acqua e fan coil (circuito a 40/45°C) in un’ala di nuova costruzione, mentre le restanti zone sono asservite da terminali ad alta temperatura. In questi ambienti in particolare, la pompa di calore KSW può utilizzare l’acqua a 45°C dell’anello dei fan coil come sorgente termica e produrre quindi acqua a elevata temperatura per alimentare i radiatori, produrre acqua calda sanitaria o ancora gestire un ciclo antilegionellosi.

Sono maggiormente evidenti i vantaggi energetici in ambito indiustriale: tutti quei processi che prevedono dei cascami termici compresi fra 30° e 40°C possono essere “energeticamente nobilitati” se sfruttati per alimentare una pompa di calore KSW. Il livello termico del refluo di calore risulta infatti troppo basso e quindi inadeguato per ulteriori scopi, mentre l’adozione in cascata di una unità KSW consente di alimentare, ad esempio, un sistema di teleriscaldamento.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Altri articoli riguardanti l'azienda