Massima efficienza in casa con le soluzioni per l’automazione di ABB

ABB

ABB ha fornito soluzioni per l’automazione ad elevata efficienza per la realizzazione di una villa con serra bioclimatica caratterizzata da elevati standard sostenibili e massimo comfort negli spazi interni.

La villa di Thiene (VI) con la serra bioclimatica
[photo credit: Alberto Canale – Coverphoto – Genova]
Ottenere la massima efficienza energetica di un’abitazione? E’ possibile, con le soluzioni di ABB, e lo testimonia l’intervento realizzato su una villa ubicata a Thiene, in provincia di Vicenza; edificio sviluppato intorno a una serra bioclimatica che garantisce una termoregolazione naturale della casa.

Riscaldamento e raffrescamento naturale con la serra bioclimatica

La villa, caratterizzata da una struttura lineare e minimalista, appare sormontata da una cupola vetrata che racchiude una serra bioclimatica tropicale, perfettamente integrata nell’architettura dell’edificio, responsabile del raffrescamento e del riscaldamento naturale dell’abitazione.

Per la scelta della vegetazione sono state selezionate varietà di piante idonee a realizzare il microclima necessario per lo scambio termico della serra, mentre una biologa ha scelto le piante per la fitodepurazione nella vasca di raccoglimento delle acque meteoriche filtrate dal tetto verde.

Il progetto, che porta la firma dell’architetto Mojentale, dimostra come l’architettura possa contribuire allo sviluppo sostenibile e alla tutela ambientale, affiancando alla tradizionale bioarchitettonica passiva soluzioni ad elevata tecnologia, frutto di uno studio intenso delle soluzioni di riciclo naturale dell’aria già adottate nelle ville palladiane e negli edifici moreschi.

L’architetto Mojentale ha spiegato la filosofia che lo ha guidato in questa progettazione: “L’idea alla base del progetto di questa abitazione è stata quella di portare il verde e la natura all’interno della casa, della famiglia e dell’abitare stesso. La serra climatica posizionata all’interno dell’abitazione è il cuore pulsante di questa casa.”

Il contributo delle soluzioni del marchio ABB

L’efficienza energetica dell’abitazione non è solo il frutto di un accurato progetto architettonico che vede la serra come cuore pulsante della casa, ma si appoggia anche alla scelta del sistema giusto per la gestione delle automazioni.

La scelta è ricaduta su un software che attraverso un PLC MPLUS Building permette di gestire tutte le logiche di automazione di finestre, serrande e pompe sulla base un programma appositamente studiato per questa soluzione.

“Per avere successo nella realizzazione di questo progetto la strategia su cui ha puntato ABB è stata quella integrazione dei sistemi. Abbiamo integrato la tecnologia KNX, standard riconosciuto a livello globale per l’automazione degli edifici, con la potenza di elaborazione del nostro PLC MPLUS Building su cui risiede tutta la logica sviluppata per il controllo dei sistemi che gestiscono la serra bioclimatica. Tramite i sensori KNX vengono raccolti i dati come valori di temperatura, umidità e anidride carbonica dal sensore qualità dell’aria e li elabora realizzando la termoregolazione senza la necessità di avere né impianto riscaldamento né di condizionamento” ha commentato Francesco Rui, Solution Developer ABB Smart Building.

La termoregolazione della casa è garantita sia sfruttando la captazione solare della cupola, attraverso il comando delle vetrate e delle tende termiche, che tramite regolazione del flusso di acqua della cascata interna. Temperatura e umidità vengono, quindi, regolate all’interno dell’abitazione sfruttando l’effetto camino per realizzare una circolazione naturale dell’aria.

L’impianto funziona in maniera completamente automatica, ma permette all’utente di modificare i parametri di termoregolazione e di supervisionare il tutto attraverso un pannello touch ABB.

Il sistema di building automation ABB i-bus® KNX

Il sistema di building automation ABB i-bus® KNX utilizza lo standard aperto KNX per il controllo degli edifici permettendo di gestire l’illuminazione e l’azionamento delle tapparelle per il massimo comfort; inoltre, l’impianto videocitofonico evoluto Welcome M di ABB offre la possibilità di gestione anche da remoto con smartphone.

Per quanto riguarda la parte impiantistica è stato scelto il sistema ABB-tacteo® KNX con comandi touch in vetro, la serie civile che unisce design e funzionalità moderne alla funzionalità e flessibilità dei sistemi KNX. I comandi in vetro capacitivo senza cornice di questo sistema reagiscono senza contatto e offrono possibilità illimitate per la creazione di reti intelligenti grazie al protocollo KNX.

Questo progetto rappresenta un prototipo di architettura passiva ad elevata tecnologia e l’architetto Mojentale, sostenuto dalla tecnologia ABB, ha già in programma di replicare questa filosofia architettonica su altre tipologie di unità abitative.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico



Altri articoli riguardanti l'azienda

Notizie dall'Azienda

ABB produce nelle seguenti categorie