Advertisement

Coibentazione termica: caratteristiche, materiali e vantaggi

La coibentazione termica, ottenuta mediante l’impiego di materiali isolanti, consente di eliminare gli scambi di calore tra ambienti interni ed esterni garantendo il massimo livello di comfort.

A cura di:

Coibentazione-termica-edifici

Indice:

La coibentazione termica è una tecnica utilizzata per isolare l’ambiente interno ed evitare gli scambi di calore con l’esterno: l’isolamento termico si ottiene attraverso l’utilizzo di specifici materiali interposti tra i due spazi da isolare.

Un edificio ben coibentato, che sia un’abitazione privata o un ufficio, aiuta ad ottenere un livello di comfort adeguato durante tutto l’anno.

In inverno, infatti, i materiali isolanti impediscono al calore di disperdersi verso l’esterno; in estate, al contrario, la coibentazione risulta fondamentale per mantenere freschi gli ambienti interni.

I principali vantaggi della coibentazione termica

La coibentazione termica viene presa in considerazione per i suoi numerosi vantaggi sia in ambito industriale sia in ambito domestico. In particolare l’isolamento delle coperture esistenti è fondamentale per garantire il miglior comfort ed evitare la dispersione energetica.

L’isolamento termico degli ambienti interni, infatti, consente di aumentare l’efficienza energetica dell’edificio, ottenendo un significativo risparmio a livello di risorse e sul piano economico.

Coibentazione termica edificio
Coibentazione termica – Credit: COPRISOL

Migliorare l’efficienza energetica di un appartamento, al tempo stesso, consente di adeguarsi alle normative e di ottenere la certificazione Green Building; durante le fasi di progettazione e realizzazione di un edificio, perciò, la scelta di un materiale coibente si traduce in una migliore ecosostenibilità e in una maggiore convenienza sotto molti punti di vista.

Un migliore isolamento termico può essere ottenuto anche attraverso un’opera di ristrutturazione, con la realizzazione di un sistema di isolamento a cappotto, volta ad aumentare l’efficienza energetica dell’edificio e la vivibilità degli ambienti interni.

I materiali coibenti più utilizzati per la coibentazione

I materiali isolanti vengono scelti in base allo spessore e alla conducibilità termica, ovvero al potere isolante: maggiore è lo spessore del materiale, migliore sarà la coibentazione; al contrario, a una minore conducibilità corrisponde un isolamento più efficace.

Lana di roccia
Pannelli in lana di roccia

Tra i materiali più utilizzati per coibentare gli edifici, spiccano la lana di vetro, la lana di roccia, il polistirene estruso, il polistirolo, il poliuretano espanso e il vetro cellulare.

Oltre alle proprietà termiche, nella scelta del miglior materiale isolante per la coibentazione termica si possono prendere in considerazione altre caratteristiche, come le proprietà ignifughe e la durevolezza.

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Tema Tecnico

Le ultime notizie sull’argomento