Advertisement

Solare termico, sinonimo di indipendenza ed efficienza

I pannelli solari termici permettono di produrre acqua calda sanitaria e riscaldare la propria casa sfruttando l’energia solare, gratuita e rinnovabile. Ecco cosa c’è da sapere quando si decide di installare un impianto che tra i molti benefici eleva la classe energetica degli edifici, abbassa la bolletta e diminusce le emissioni inquinanti.

A cura di:

Perché scegliere i pannelli solari termici

Indice degli argomenti:

L’Europa si pone obiettivi sempre più ambiziosi per la lotta al cambiamento climatico, tra cui quello di raggiungere la neutralità climatica al 2050. Gli obiettivi per il 2030 saranno più ambiziosi di quanto fatto in precedenza e non è detto che i target attuali non vengano poi modificati.

Secondo i dati pubblicati dall’Agenzia Europea per l’Ambiente, l’obiettivo prefissato per il 2020 per la quota di rinnovabili al 20% dovrebbe essere raggiunto, in quanto già nel 2018 si attestava ad oltre il 18%. In ogni caso, va incentivato l’utilizzo di energia prodotta da fonte rinnovabile, favorendo l’installazione di impianti sia in ambito domestico, che industriale. In questo contesto, si colloca anche la scelta dei pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e il riscaldamento, che permettono di ridurre le emissioni inquinanti e, anche, di risparmiare sulle bollette.

Pannello solare termico: di cosa si tratta e che vantaggi offre

pannelli solari termici servono per produrre l’acqua calda sanitaria e per riscaldare gli ambienti. In sintesi sono assorbitori di energia solare che trasferiscono il calore a sostanze fluide.

Un pannello solare termico rende disponibile all’utente energia gratuita prodotta dal sole. Il solare termico può essere collegato ad una caldaia tradizionale o anche a pompe di calore, a una caldaia a condensazione o al riscaldamento radiante a pavimento, garantendo in questo modo risparmi ancora superiori e assicurando in ogni caso la riduzione di utilizzo fonti combustibili fossili.

L’impianto solare termico è generalmente costituito da alcuni elementi principali, che sono un collettore, un bollitore ed eventualmente una pompa per la circolazione dell’acqua.Solare termico, sinonimo di indipendenza ed efficienzaInstallare il solare termico assicura diversi vantaggi all’utente, tra cui indubbiamente la riduzione dei costi per l’energia.

Diminuire i consumi di energia da fonte fossile significa anche ridurre il consumo di risorse non rinnovabili e le emissioni di CO2. Questo aspetto assume particolare rilievo se si considera che in Italia circa un terzo dell’energia totale utilizzata è destinata al riscaldamento degli edifici. L’installazione di un impianto solare termico, inoltre, aumenta il valore immobiliare dell’edificio, incide sul calcolo della sua classe energetica che va obbligatoriamente indicata nelle compravendite e negli affitti immobiliari e si tratta di un investimento particolarmente interessante, sia nelle nuove costruzioni che negli interventi di riqualificazione, anche per gli sgravi fiscali attualmente riconosciuti.

Installare un impianto solare termico

Prima di installare un impianto solare termico è necessario verificare che vi siano le condizioni adeguate. Quando si richiede ad un tecnico una consulenza, prima di individuare la tipologia di pannello da installare, verranno verificati tutti i parametri che incidono sulla sua efficienza.

Serviranno dati come il numero di persone che vivono in casa, l’utilizzo principale che se ne vuole fare, la superficie disponibile e il suo orientamento, la presenza di ombreggiamenti e i dati climatici relativi alla zona.

Per quanto riguarda la manutenzione, ad eccezione della pulizia della superficie e il ricambio del liquido antigelo dopo circa 5 anni, non sono necessari altri interventi particolari.

E’ importante sottolineare che se l’impianto sta fermo per lunghi periodi è preferibile proteggere i collettori. Un’ulteriore considerazione riguarda la dimensione del serbatoio, che dovrà essere stimata sulla base del numero di persone in casa e dei pannelli installati.

Costo impianto solare termico

Chi deve decidere se installare un impianto solare termico, dovrebbe considerare il costo dell’installazione, ma anche i possibili incentivi a cui si ha diritto e il tempo di ritorno dell’investimento.

Generalmente il costo dell’installazione viene ripagato in un tempo che varia dai 4 ai 6 anni, sulla base del rendimento del modello installato. I costi variano in base alla tipologia, i pannelli piani sono più economici e possono costare tra i 500 e i 900 euro al metro quadro, mentre quelli sottovuoto possono raggiungere anche i 1500 euro.

Per quanto riguarda gli incentivi, l’installazione di un impianto solare termico permette di accedere all’Ecobonus o al Conto Termico. Queste due soluzioni sono alternative e l’accesso ad una, esclude l’altra.

Il Conto Termico 2.0 prevede un incentivo economico in relazione alla produzione di energia dei pannelli installati e alla loro superficie. Il contributo economico viene erogato dal GSE tramite un bonifico bancario, ma la richiesta dei privati avviene trami le ESCo, ovvero società esterne. In linea di massima possiamo dire che viene rimborsato circa il 40% del costo sostenuto.

A differenza del Conto Termico, invece, l’Ecobonus prevede una detrazione fiscale e non un contributo economico, ma sempre fissa al 65% della spesa sostenuta. Viene erogata in 10 anni, per un’agevolazione massimo di 60.000 euro per unità immobiliare. In questo caso l’autorità di riferimento non è il GSE, ma l’ENEA. Inoltre, se trainati da un intervento principale, anche i pannelli solari termici possono essere ammessi al Superbonus 110%.

Solare termico: le tipologie di impianto

Il funzionamento dei pannelli solari si basa sulla conversione dell’energia del sole in calore. I pannelli catturano le radiazioni solari e, sfruttando l’effetto serra, il calore non viene disperso ma viene utilizzato per scaldare l’assorbitore che, a sua volta lo trasferisce al fluido termovettore che scorre nelle tubazioni del pannello. Nell’accumulo, invece, viene stoccata l’acqua da riscaldare.

Pannello solare termico a circolazione naturale e a circolazione forzata

Una prima differenziazione tra le tipologie di pannello riguarda la circolazione ed esistono pannelli solari a circolazione naturale e pannelli solari a circolazione forzata.

Nel primo caso si colloca un serbatoio sul tetto e viene sfruttato il principio fisico secondo cui il fluido più caldo si sposta verso l’altro, mentre quello più freddo verso il basso. Questa soluzione è più semplice ed economica di quella a circolazione forzata, per la quale è necessario installare una pompa di circolazione per il movimento del fluido. I vantaggi di questa seconda soluzione riguardano il fatto che il serbatoio può essere installato altrove ed è, quindi, possibile una maggior integrazione architettonica.

Un’ulteriore differenziazione, invece, dipende dal collettore stesso, che può essere piano e vetrato oppure sottovuoto.

Pannelli solari piani vetrati

I pannelli solari piani vetrati sono composti da una camera isolata composta da una lastra di vetro trasparente, che ha lo scopo di far entrare le radiazioni in ingresso e bloccare quelle in uscita, e da una scocca posteriore isolata. All’interno si trova l’assorbitore, metallico e generalmente annerito. Esistono anche pannelli solari piani e scoperti, ovvero esposti direttamente ai raggi solari e con efficienza minore.

Pannello solare termico selettivo

Da questi pannelli più tradizionali si differenziano i pannelli solari selettivi, che si caratterizzano per un trattamento realizzato sulla superficie vetrata, che ha lo scopo di ridurre le perdite per riflessione.

Pannello solare termico sottovuoto

Infine, i pannelli sottovuoto si compongono di una serie di tubi vetrati, al cui interno vi sono assorbitori isolati tramite il vuoto. La loro efficienza è maggiore, ma hanno anche un costo più elevato. Questi pannelli sono spesso consigliati in luoghi dalle condizioni climatiche non ottimali.

Solare termico: rassegna prodotti

AtagQSolar e QSolar Eplus

Per la massima efficienza energetica ATAG propone un sistema integrato tra caldaia a condensazione e energia solare, facile da installare e gestire.

ATAG QSolar è il sistema termico completo di generatore a condensazione A Serie predisposto per l’integrazione solare sul riscaldamento e sanitario tramite boiler inox a triplo scambiatore da 200/380 litri, per uso residenziale. Tra i molti vantaggi il sistema garantisce un miglioramento del comfort per il riscaldamento, diminuzione dei consumi per la climatizzazione degli ambienti/sanitario, bassissime emissioni inquinanti e riduzione dell’impatto ambientale.

JODO QSolar Eplus è un generatore termo-solare con boiler inox a triplo scambiatore da 500/800/1000 litri, particolarmente indicato per l’installazione negli edifici residenziali mono e pluri familiari con locale tecnico. E’ possibile interfacciare il generatore con fonti energetiche esterne, come per esempio una pompa di calore idronica/generatore a biomassa.

QSolar e QSolar Eplus: Generatore termico a condensazione ad integrazione solare termico per riscaldamento e sanitario, per uso residenziale
QSolar e QSolar Eplus

Chaffoteaux – ZELIOS CF 2.0-1

ZELIOS CF 2.0-1 di Chaffoteaux è il collettore solare ad altissimo rendimento da 2 metri quadrati per sistemi solari a circolazione forzata. E’ dotato di un assorbitore con trattamento altamente selettivo in alluminio saldato con tubi in rame, vetro di sicurezza temperato e anti-riflesso, collettore con 4 connessioni idrauliche con possibilità di collegare fino a 6 collettori per fila.

Collettore solare ZELIOS CF 2.0-1 di Chaffoteaux
ZELIOS CF 2.0-1

Energia Eco Finbi – Tapparella solare

Energia Eco Finbi propone la tapparella solare che protegge i collettori solari da un eventuale surriscaldamento e dai fenomeni atmosferici come la grandine.

E’ adatta a tutti i collettori solari e permette di interrompere la produzione di energia in ogni momento evitando inutili surriscaldamenti. Grazie al particolare sistema di trascinamento la tapparella funziona con qualsiasi inclinazione, sia su tetto che su staffe per superfici piane. Aumentando o diminuendo la superficie esposta del pannello solare si regola facilmente la temperatura dell’acqua.

Protezione pannelli solari con la tapparella solare di Energia Eco Finbi
Tapparella solare

Hoval – Ultrasol

Hoval UltraSol è un collettore solare piano super performante, molto compatto e dall’ampia superficie assorbente. Il telaio in alluminio aluFrame, ultraleggero e privo di saldature interne, assicura elevata resistenza e ottima capacità di carico dei collettori. Il vetro di sicurezza, dotato di superficie anti-riflesso, vanta un’alta resistenza agli agenti atmosferici e un grado di trasmissione molto elevato (pari al 96,5%). L’assorbitore in alluminio che caratterizza il pannello solare termico ha un’ampia superficie, rivestita con uno strato altamente selettivo di colore scuro, che potenzia al massimo il rendimento (pari all’85,1%), riducendo al minimo le emissioni (solo il 5%). Facile da installare è anche molto versatile: può essere infatti utilizzato sia in posizione orizzontale che verticale e in diverse tipologie di installazione: a tetto, incassato o su tetto piano.
E’ disponibile in due tipologie, UltraSol e UltraSol eco.

Ultrasol, collettore solare Hoval
UltraSol

Oventrop – OKF

I collettori piani OKF di Oventrop possono essere utilizzati per il riscaldamento dell’acqua sanitaria e della piscina come anche per l’integrazione solare al riscaldamento.

Si caratterizzano per un rendimento molto elevato grazie all’assorbitore in alluminio saldato a laser e al vetro anti-riflesso. Il collettore piano può essere utilizzato in orizzontale o verticale montato sul tetto, nel tetto o libero.

OKF – Collettori piani
OKF

Paradigma – Aqua Plasma

Il collettore a tubi sottovuoto AQUA PLASMA di Paradigma assicura ottime prestazioni grazie al rivestimento utilizzato per i tubi sottovuoto: la tecnologia Plasma garantisce che le superfici dei tubi siano trattate in modo da assicurare la massima trasformazione della luce / radiazione in calore. Il rivestimento altamente riflettente ottimizza la protezione dalla corrosione garantendo, quindi, una lunga durata anche nelle situazioni climatiche più rigide.

Questo pannello solare termico utilizza l’acqua come fluido termovettore, migliorando gli scambi di calore rispetto ad una miscela glicolata; inoltre, elimina i costi supplementari di manutenzione dovuti al glicole.

Il trasferimento del calore per il collettore AQUA PLASMA è gestito attraverso scariche ad alta temperatura, con una riduzione delle dispersioni in linea e un’eccellente stratificazione che classificano la soluzione in classe energetica secondo SOLERGY AAA.

AQUA PLASMA, disponibile in pacchetti o singolo, permette la posa semplificata di installazioni solari di qualsiasi superficie utilizzando più pannelli collegati facilmente tra di loro.

AQUA PLASMA - PANNELLO SOLARE TERMICO SOTTOVUOTO di PARADIGMA
AQUA PLASMA

Viessmann – Vitosol 200-FM

Viessmann propone Vitosol 200-FM, il pannello solare termico piano dal design elegante e ad alta efficienza con brevetto Viessman ThermProtect antistagnazione.

Si tratta di un sistema che interrompe automaticamente l’apporto di calore al pannello al raggiungimento di determinate temperature: una volta raggiunta la temperatura di 75° C, il collettore inizia ad aumentare la percentuale di riflessione bloccando le radiazioni infrarosse, evitando in questo modo eventuali problemi legati a lunghe fasi di inattività dell’impianto solare.

Il pannello solare termico continuerà a dissipare il calore in eccesso fino a quando non ci sarà di nuovo richiesta di produzione acqua calda sanitaria e, di conseguenza, la temperatura collettori tornerà a essere inferiore di 75°C.

Vitosol 200-FM collettori solari Viessmann
Vitosol 200-FM

Consiglia questo approfondimento ai tuoi amici

Commenta questo approfondimento

Tema Tecnico


Articolo realizzato in collaborazione con...

ATAG Italia

ATAG da sempre fonda la sua produzione sull’innovazione grazie a studio e ricerca costanti.Indice: ATAG Italia ...

CHAFFOTEAUX

Chaffoteaux è l’azienda attiva nella produzione di sistemi multi-energia finalizzati al riscaldamento e alla produzione di ...

ENERGIA ECO FINBI

Finbi è un’azienda giovane e dinamica che si occupa di progettazione e distribuzione di impianti solari termici ...

HOVAL

Hoval è un punto di riferimento nel settore dell’efficienza energetica, grazie al continuo sviluppo di soluzioni ...

OVENTROP

Oventrop, con i poli produttivi di Olsber e Brilon in Germania, è fra i leader mondiali ...

PARADIGMA

Paradigma Italia è un’azienda che dal 1998 lavora costantemente per offrire soluzioni impiantistiche evolute e sistemi ecologici di riscaldamento ...

VIESSMANN

Il Gruppo Viessmann si ocupa della produzione di sistemi per il riscaldamento e condizionamento dall’ambito residenziale all’industriale, oltre ...

Le ultime notizie sull’argomento